Previsti buoni volumi per la stagione dei mirtilli polacchi

"La raccolta dovrebbe essere ritardata di circa 7-10 giorni"

La stagione dei mirtilli polacchi dovrebbe iniziare tra circa due settimane. Il meteo è stato piuttosto clemente con i mirtilli, senza forti gelate quest’anno. I volumi dovrebbero essere importanti e ci saranno opportunità sia per l'export che sul mercato domestico.

Sandra Stefaniak-Syguła, proprietaria dell'azienda polacca d’esportazione di piccoli frutti BerryTrade, afferma che il clima in Polonia è stato abbastanza favorevole, in vista della prossima stagione dei mirtilli, anche se potrebbe essere leggermente ritardata: "Per quanto ne sappiamo noi, in Polonia non ci sono stati forti gelate in primavera, eventi che in genere si verificano tra la fine di aprile e l'inizio di maggio. Inoltre, quest'anno l'inverno è stato generalmente più mite. La primavera è stata piuttosto fredda quindi, in Polonia, la raccolta di importanti volumi di mirtilli dovrebbe essere ritardata di circa sette-dieci giorni rispetto all'anno scorso, ovvero tra il 15 e il 20 luglio".

Secondo Stefaniak-Syguła, potrebbero volerci alcune settimane prima che la stagione dei mirtilli inizi davvero, perché ci sarà concorrenza e saranno disponibili i prodotti locali. "Dato che finora non ci sono stati problemi con il meteo, i volumi dalla Polonia dovrebbero essere molto buoni. Le opportunità d’esportazione a luglio potrebbero essere limitate, a causa delle enormi quantità di mirtilli attese dalla produzione locale nei Paesi occidentali, nonché della concorrenza di altri grandi Paesi produttori, come Romania e Ucraina. Come ho detto, la Polonia dovrebbe iniziare la stagione principale non prima del 15-20 luglio. Questo significa che agosto dovrebbe essere un ottimo mese di vendita per i coltivatori polacchi, sperando che per allora i produttori locali di mirtilli dei Paesi di lingua tedesca e di altri Paesi importatori occidentali, abbiano già terminato la loro stagione".

Anche il mercato interno polacco ha dimostrato di essere un mercato solido di vendita per i mirtilli. Stefaniak-Syguła spiega: "Il consumo di mirtilli in Polonia è in costante aumento e, a differenza di alcuni anni fa, ora sono disponibili per tutto l’anno e in tutti i negozi locali. Il prodotto è anche fortemente promosso da varie associazioni di coltivatori e dagli stessi rivenditori, con spot o cartelloni pubblicitari".

La guerra in Ucraina ha cambiato il quadro riguardante la manodopera disponibile in Polonia, poiché gli ucraini di solito vengono a lavorare nei campi, ma quest'anno non potranno farlo. "È già evidente che ci manca la forza lavoro maschile dall'Ucraina. Non sono autorizzati a lasciare il loro Paese a causa della guerra. Molte donne ucraine che sono venute in Polonia alcuni mesi fa, in fuga dall'Ucraina dilaniata dalla guerra, sono disposte a lavorare, soprattutto in aziende come la nostra, situate nelle grandi città o molto vicino alle grandi città. Tuttavia, è importante ricordare che i proprietari delle aziende polacche devono anche aiutare queste persone a trovare posti negli asili nido per i loro figli, appartamenti e servizi vari".

"Un'altra sfida che stiamo affrontando ora è la carenza di autisti, poiché molti driver ucraini che lavorano presso le aziende polacche sono dovuti partire per andare a combattere, o non sono autorizzati a lasciare l'Ucraina. Questo, insieme ai costi esorbitanti della benzina, fa aumentare i costi di trasporto o rende difficile trovare un mezzo per i nostri piccoli frutti. A luglio, le prime due settimane della stagione potrebbero essere molto impegnative, ma agosto-inizio settembre dovrebbe essere un ottimo periodo per i mirtilli polacchi. Questo prima che il Perù inizi le spedizioni dei suoi abbondanti volumi", conclude Stefaniak-Syguła.

Per maggiori informazioni:
Sandra Stefaniak-Syguła
Berrytrade
Tel: +48 692 640 720
Email: sandra@berry-trade.com 
Web: www.berry-trade.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto