Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Christina Gogeff sull'inizio della stagione della coltura bavarese:

"Il cavolo a punta locale trova un mercato vuoto"

Nonostante l'inverno secco e la conseguente eccessiva irrigazione, Gogeff, un'azienda tradizionale con sede a Monaco, il 18 maggio è riuscita a fornire al mercato all'ingrosso il primo cavolo a punta locale, coltivato in pieno campo. "La domanda è buona, considerato che i raccolti nei Paesi meridionali dell'Ue stanno terminando. Pertanto, il cavolo a punta locale sta incontrando un mercato parzialmente vuoto", afferma Christina Gogeff, che guida l'azienda dall'inizio dell'anno.

Oltre al cavolo a punta, l'azienda commercializza anche verza, cavolfiore, broccoli, cavolo rapa e lattuga, di produzione propria. "Ciò che non possiamo produrre da soli, ce lo procuriamo dai coltivatori vicini, motivo per cui possiamo proporre un'ampia gamma di verdure locali, anche per le nostre forniture precoci", continua Christina Gogeff. Per alcuni ortaggi, come il cavolo a punta, la domanda può già essere soddisfatta al 100% con la propria produzione.


Cavolo a punta del nuovo raccolto

Problemi di qualità con il cavolo rapa
Sebbene i cavoli a punta precoci tendano ad essere di pezzature leggermente inferiori, la qualità è stata finora abbastanza buona. Gogeff dice: "A volte abbiamo problemi con le lumache che mangiano i nostri raccolti, il che è particolarmente evidente con il cavolo rapa. A causa della percentuale più alta di prodotti danneggiati, in alcuni casi dobbiamo abbassare i nostri prezzi". Questo problema è meno evidente con altre verdure in pieno campo.


La famiglia Gogeff è uno degli operatori di lunga data nella Gärtnerhalle di Monaco. Nel suo 75° anniversario, Peter Gogeff ha passato il testimone a sua figlia Christina, che rappresenta la quarta generazione.

Aumenti di costo solo parzialmente esigibili
La maggior parte degli ortaggi domestici in pieno campo viene commercializzata tramite la vendita presso uno stand nella Gärtnerhalle di Monaco, principalmente a venditori del mercato e rivenditori specializzati. La clientela del mercato all'ingrosso è completata da ristoratori e grandi consumatori. Anche alla Gogeff guardano con preoccupazione al diffuso aumento dei costi di produzione.

"I fertilizzanti in particolare, ma anche le sementi e i prodotti a base di oli minerali, sono diventati più costosi. Nonostante i costi aggiuntivi delle colture in ​​pieno campo siano più gestibili rispetto a quelli delle produzioni in serra, questo fenomeno preoccupa tutti i settori della produzione orticola. Anche se sembra esserci una qualche accettazione da parte del cliente, i costi aggiuntivi possono purtroppo essere trasferiti solo in parte", aggiunge Gogeff.

Tuttavia, tutte le altre previsioni di quest'anno per la stagione in pieno campo sono piuttosto positive, sottolinea Gogeff. I cavoli in particolare saranno probabilmente disponibili fino alla fine di dicembre. "Il cavolo verza viene tagliato e consegnato fresco. In una buona annata, sono disponibili fino a gennaio o febbraio. Bianchi, rossi e broccoli possono essere forniti anche fino a Natale. Il cavolo a punta, invece, è più sensibile al gelo e, rispetto al cavolo bianco, è difficile da conservare a causa della sua dolcezza, poiché la sua qualità si deteriora rapidamente. Ma l'anno scorso siamo riusciti a offrire questo tipo di cavolo fino all'inverno".

Foto: Gogeff Vegetable Farm

Per maggiori informazioni:
Christina Gogeff
Gemüsebau Gogeff
Großmarkt München (Gärtnerhalle, Reihe I)
Mercato all'ingrosso: +49 89 7254763
Azienda: +49 89 3145343
kontakt@gemüsebau-gogeff.de  
gemüsebau-gogeff.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto