Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Solidarietà per i produttori di mirtilli ucraini

IBO annuncia la Polonia come Paese che ospiterà il Summit 2023

L'International Blueberry Organization (IBO) ha annunciato che il prossimo Summit si terrà a Lublino, in Polonia, dal 3 al 5 luglio 2023. L'IBO spera di sostenere la crescita di un settore che, secondo l'USDA, nel 2019 ha raggiunto un valore di 2,1 miliardi di dollari, dando al contempo risalto all'industria ucraina dei mirtilli in segno di solidarietà.

Consumo in crescita
In Polonia i mirtilli si coltivano a livello commerciale da oltre 45 anni. Attualmente la superficie coltivata sfiora gli 11.000 ettari e la produzione annuale è nell'ordine di 55.000 tonnellate, di cui una buona parte viene esportata. Le importazioni di mirtilli in Polonia sono aumentate e il consumo interno ha registrato un'impennata negli ultimi anni, alimentato da una migliore disponibilità fuori stagione e dalla campagna promozionale di grande successo "Time for Polish Superfruit" (È il momento dei superfrutti polacchi, ndt).

Dominika Kozarzewska, di IBO e della Polish Blueberry Promotion Foundation, ha dichiarato: "Vogliamo che i delegati approfittino della ricca esperienza dell'industria polacca dei mirtilli e imparino come i mirtilli siano entrati a fare parte dello stile di vita di milioni di polacchi. Forniremo preziosi spunti per incrementare il consumo e condivideremo il motivo per cui i consumatori polacchi hanno iniziato a dare importanza al gusto sopra ogni altra cosa".

Visite in presenza
Il Summit 2023 comprenderà una visita all'azienda agricola produttrice di mirtilli Ochoża, uno dei più grandi siti di produzione di mirtilli biologici al mondo con una superficie coltivata di 110 ettari, di cui 30 ettari sotto tunnel. I delegati avranno anche la possibilità di visitare l'azienda agricola sperimentale Karczmiska Blueberry Factory, che si concentra sulle varietà Highbush settentrionali, e l'organizzazione di produttori Polskie Jagody, la cui produzione copre 130 ettari. È inoltre disponibile un'escursione facoltativa per visitare la Wilczewscy Blueberry Farm, la più grande azienda di mirtilli d'Europa.

La capitale del mirtillo
Città panoramica della Polonia sud-orientale con oltre 700 anni di storia, Lublino si trova al crocevia tra l'Europa orientale e occidentale. È anche la capitale della principale regione di produzione di piccoli frutti della Polonia.

"Il nostro successo come coltivatori può essere attribuito, tra l'altro, al clima unico della regione - ha continuato Kozarzewska - Siamo molto attivi come coltivatori e vediamo la nostra responsabilità nell'espansione del mercato, non solo come partecipanti passivi. Questa è la caratteristica più distintiva della Polonia come produttore di mirtilli al momento".

Solidarietà con l'Ucraina
In seguito all'invasione della Russia in Ucraina l'IBO esprimerà solidarietà all'industria ucraina del mirtillo, presentandola durante il Summit.

Iryna Kukhtina, presidente dell'Associazione ucraina dei piccoli frutti, ha dichiarato: "Nonostante la guerra in Ucraina e i danni subiti da alcune aziende agricole, l'industria ucraina del mirtillo è attiva. Infatti, ove possibile tutte le aziende agricole hanno iniziato i lavori primaverili sui campi. Anche quest'anno avremo esportazioni di mirtilli. Inoltre, stiamo iniziando la ripresa e lavorando per un ulteriore sviluppo del nostro settore già da ora. Siamo molto felici di partecipare al Summit IBO 2023".

Per maggiori informazioni:
IBO
info@internationalblueberry.org 
www.internationalblueberry.org


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto