Miguel Barber, direttore della Pomelos MBC

Il consumatore è disposto a pagare qualsiasi prezzo per il pompelmo fuori stagione?

In circostanze normali, la campagna spagnola del pompelmo si concluderebbe tra circa un mese ma, poiché le vendite sono state lente per tutta la stagione (anche se accompagnate da prezzi stabili), probabilmente ci saranno ancora pompelmi domestici fino a metà giugno. Nelle prossime settimane, prima che il pompelmo sudafricano sostituisca sui mercati quello domestico, si dovrebbe registrare un aumento della domanda, visto il gap lasciato dai concorrenti del bacino del Mediterraneo. I primi arrivi del pompelmo sudafricano in Europa sono previsti nelle settimane 19 e 20, anche se in quantità molto ridotte.

"Avremo a disposizione pompelmi domestici fino a fine maggio/inizio giugno", afferma Miguel Barber, direttore della Pomelos MBC. "Solitamente la domanda aumenta da metà gennaio e febbraio, in quanto il frutto raggiunge le giuste condizioni organolettiche, e le varietà di agrumi più economiche, come fra le altre le Clemenules e Clemenvilla, vengono sostituite da quelle più costose soggette a royalty, come Orri, Tango o Nadorcott. Tuttavia, quest'anno sono risultate molto economiche all'origine e i loro prezzi sono diminuiti durante tutta la campagna. C'è ancora qualche frutto da raccogliere, segno che la domanda è debole, con prezzi che, almeno nel caso del pompelmo, non hanno avuto oscillazioni. Questo è ciò che fa durare più a lungo la stagione".

Le piogge incessanti per tutta la primavera hanno causato una cascola dei frutti, rendendo spesso impossibile la raccolta. "Fortunatamente, prevedendo la situazione, avevamo raccolto una quantità sufficiente di frutti per poter rifornire i nostri clienti durante il mese di pioggia, e continuiamo a farlo, quindi siamo riusciti a non deluderli. Le piogge hanno anche ha ridotto la produzione e regolamentato l'offerta. C'è meno frutta di qualità e quindi più scarto", afferma Miguel Barber.

Secondo il direttore della Pomelos MBC, Turchia e Israele finiranno la loro stagione nelle prossime due settimane. "Molto probabilmente rimarremo solo noi fino a metà maggio, quando raggiungerà i mercati il Sudafrica, anche se i suoi volumi non saranno significativi fino a giugno inoltrato. Durante questo periodo, siamo fiduciosi che la domanda e i prezzi del nostro prodotto aumenteranno".

L'azienda valenciana, dedita esclusivamente alla coltivazione e commercializzazione del pompelmo, offre una fornitura ininterrotta per tutto l’anno, importando dal Sudafrica durante il periodo di bassa stagione. "Se non si verificheranno imprevisti, prevediamo di iniziare a commercializzare il pompelmo sudafricano nelle settimane 21 e 22. Considerando gli elevati costi di trasporto e quelli di produzione e imballaggio, il settore teme che non sarà possibile vendere il frutto a un prezzo che compensi questi costi. Il consumatore sarà disposto a pagare qualsiasi prezzo per i pompelmi fuori stagione?" si chiede Miguel Barber.

La scorsa stagione, la Pomelos MBC è riuscita a commercializzare quasi 17.000 tonnellate di pompelmi, sia nazionali che importati, una quantità che spera di eguagliare quest'anno, nonostante la situazione del mercato. Quest'anno, l’azienda ha anche raddoppiato la superficie dei pannelli solari, che generano l'80% dell'energia utilizzata.

Negli ultimi anni, la concorrenza è diventata molto più agguerrita. "In passato c'erano solo tre aziende specializzate. Grazie ai buoni risultati ottenuti negli ultimi anni, ora ce ne sono molte in Spagna che integrano la loro gamma con il pompelmo. Inoltre, la produzione dovrebbe aumentare nei prossimi anni, poiché sempre più coltivatori scommettono su questo raccolto, cercando rese più elevate rispetto a quelle che ottengono da arance o altri agrumi".

"Siamo l'unica azienda dedicata al 100% ai pompelmi e siamo riusciti a diventare leader nel settore. Siamo presenti in quasi tutte le catene di supermercati a livello nazionale. Molti commercianti spagnoli hanno già finito di vendere il pompelmo spagnolo, mentre noi continueremo fino a quando non potremo passare alla produzione d'oltremare. La nostra fornitura è rimasta ininterrotta per oltre 20 anni, senza perdere una sola settimana, e questo è qualcosa che ci distingue dai nostri concorrenti", conclude Miguel Barber.

Per maggiori informazioni:
Miguel Barber
Pomelos MBC
Avinguda de l’Estatut, 5 . P. I. Les Vinyes
46711 Miramar, Valencia - Spagna
+34 962 81 91 08
info@pomelosmbc.com
www.pomelosmbc.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto