L'obiettivo è di dare nuovo impeto allo sviluppo di varietà resistenti

Un'alleanza di ricerca per contrastare il fuoco batterico nelle pere

Attualmente, in Germania, la domanda di pere, indipendentemente dal fatto che siano prodotte in modo convenzionale o biologico, non può essere soddisfatta dalla produzione interna. Le varietà che dominano il mercato sono altamente suscettibili alla fitopatia nota come fuoco batterico.

Alexander Lucas, Conference, Williams Christ, la Bella di Charneux o la Clapp's Favorite sono tutte varietà di pere tra le più coltivate che non hanno resistenza al batterio Erwinia amylovora. Il progetto di ricerca FeuResBir mira a fare un importante lavoro preliminare, in modo che l'allevamento di varietà di pere resistenti riceva un nuovo impulso.

Il fuoco batterico è la fitopatia più importante nella produzione di pere, e l'agente patogeno batterico in Ue è considerato un cosiddetto parassita regolamentato non di quarantena (RNQP). Attualmente le ispezioni regolari delle piante di pere e delle piante ospiti vicine, così come la rimozione o la potatura radicale degli alberi infestati, sono gli unici modi per tenere sotto controllo il patogeno.

"Poiché la fitopatia non può essere controllata con prodotti fitosanitari, o può esserlo solo in modo molto inadeguato, i coltivatori ripongono grandi speranze nelle nuove varietà", dice Andreas Peil, che lavora come sviluppatore varietale al JKI di Dresda-Pillnitz.

"Mentre i meccanismi di resistenza al batterio del fuoco batterico vengono studiati intensamente in vari programmi di selezione per le mele, gli sforzi internazionali sono molto limitati per le pere", spiega il ricercatore che ha avviato il nuovo progetto.

Cooperazione globale
Per FeuResBir sono stati coinvolti partner tedeschi dalla Baviera e dal Lago di Costanza che dispongono di collezioni di pere, ma anche partner di ricerca dalla Spagna e dalla Nuova Zelanda. Insieme vogliono studiare le risorse genetiche nelle specie selvatiche di pere e Pyrus per determinare se sono portatrici di resistenza, quali geni sono coinvolti nella difesa dalle fitopatie e come questi vengono ereditati, in modo da poter essere utilizzati per la selezione delle varietà.

Per maggiori informazioni: julius-kuehn.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto