Exsa Berries ai blocchi di partenza

C'è ancora molto potenziale di crescita sul mercato dei piccoli frutti

Alla fine dello scorso anno Exsa Europe ha lanciato una divisione separata per i piccoli frutti, ovvero Exsa Berries.

Laurens Snijders ha una grande esperienza in questo comparto ed è stato assunto appunto per creare questa divisione, che nel frattempo è arrivata alla fase di commercializzazione dei primi prodotti.


Laurens Snijders

"Ho parlato con Eddy Kreukniet di Exsa Europe. Mi ha detto che voleva avviare questo ramo separato per i piccoli frutti per completare la gamma esistente, che tra i prodotti principali ha uva e agrumi. Una cosa tira l'altra. La mia conoscenza ed esperienza riguardano principalmente l'approvvigionamento di piccoli frutti. Exsa ha una rete di vendita esistente per fornirli ai clienti per tutto l'anno. E nel complesso si tratta di un'ottima combinazione", dice Laurens.

Secondo lui, un ramo dedicato ai piccoli frutti è un must. "I mirtilli da soli annoverano una moltitudine di varietà al giorno d'oggi. Ci vuole la competenza necessaria per consigliare correttamente i clienti sulla varietà giusta, dell'origine giusta, al momento giusto. Per questo, bisogna avere a che fare con il prodotto ogni giorno. Con Exsa Berries questo è possibile, e i dipartimenti commerciali e finanziari di Exsa Europe mi sostengono".

"Alla fine vogliamo arrivare a offrire piccoli frutti tutto l'anno, anche di produzione propria. I mirtilli costituiranno la parte principale, ma vogliamo fare passi avanti anche in altri segmenti. Per esempio, stiamo trattando per la prima volta i lamponi egiziani. L'organizzazione è solo all'inizio, ma i primi segnali sono molto positivi", dice Laurens.

"Attualmente ci troviamo nella fase di transizione dei mirtilli. La stagione del Cile sta terminando e i grandi volumi del Marocco e della Spagna cominceranno ad arrivare solo alla fine di febbraio. Nelle ultime settimane di una stagione, la qualità rappresenta sempre una grande sfida. Anche qui entra in gioco il know-how necessario".

Laurens non ritiene che la vasta coltivazione globale porterà ad un'eccedenza strutturale del mercato. "Il mercato continua a crescere. Il consumo continuerà ad aumentare, in parte a causa delle unità di imballaggio più grandi. Si usano ancora molte confezioni da 125 grammi. Ma quelle da 200-250 grammi sono ormai lo standard, e ci sono anche molte confezioni da 500 grammi e oltre", conclude.

Per maggiori informazioni:
Laurens Snijders
Exsa Berries
Tel.: +31 (0) 682 099 256
Email: laurens.snijders@exsaberries.com
Web: www.exsaberries.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto