L'azienda turca Aksun è stata lungimirante

Ancora in grado di fornire agrumi di alta qualità

Per l’azienda d'esportazione turca Aksun, finora la stagione degli agrumi ha avuto successo, soprattutto grazie alle previsioni di un meteo avverso. In altre parole, la raccolta è stata eseguita appena in tempo. Grazie al partner aziendale, specializzato in logistica, i clienti hanno potuto disporre di opzioni di trasporto che, di questi tempi, rappresentano un lusso.

Secondo Akin Soyleyen, responsabile marketing della Aksun, la stagione agrumicola turca ha dovuto fare i conti con le incertezze logistiche. "Quest'anno, a causa della pandemia, abbiamo dovuto prevenire eventuali problemi che avremmo potuto incontrare durante la stagione, prima ancora del suo inizio. Questa strategia ci ha premiato, dal momento che abbiamo ampliato i nostri canali e siamo riusciti a offrire più opzioni ai clienti, in particolare per quanto riguarda la logistica marittima e terrestre. Poter avere a disposizione diverse opzioni, in questi tempi così caotici, è stato un grande sollievo per la nostra clientela".

Soyleyen afferma che giocare d’anticipo sul maltempo durante la raccolta, è stato un fattore chiave per il successo della campagna. "Stiamo spedendo mandarini, limoni e pompelmi, oltre alle melagrane. Abbiamo avuto un meteo favorevole fino alle ultime due o tre settimane. Abbiamo cercato di sfruttare al meglio i tempi per pianificare il nostro periodo di raccolta, prima che il freddo o eventuali forti piogge ci colpissero. Grazie alla nostra lungimiranza, in questo momento siamo ancora in grado di fornire agrumi di alta qualità. Il clima diventa ogni giorno più freddo, mettendo sotto pressione le finestre di raccolta dall'inizio di gennaio".

Aksun non ha rilevato un calo della domanda dopo il periodo natalizio. "Attualmente la domanda è forte dai mercati europei, in particolare per i soft citrus che mostrano un incremento rispetto allo scorso anno - afferma Soyleyen - Ci aspettavamo un calo della domanda dopo Natale, ma quest'anno non è successo. Per quanto riguarda il mercato dell'Estremo Oriente, dove la nostra azienda è molto forte, le cose vanno diversamente. Il capodanno cinese si avvicina e quindi, in questo momento, i clienti si stanno concentrando più sui mandarini che su qualsiasi altro agrume. Usano tutta la loro capacità, sia a livello di capitale che di stock, per i loro mandarini. Detto questo, la domanda è complessivamente inferiore rispetto agli ultimi mesi, ma ce l’aspettavamo".

Dopo aver fatto alcuni investimenti significativi nel 2019 e 2020, quest'anno la Aksun sta ampliando nuovamente la capacità del suo impianto di confezionamento.

Soyleyen spiega: "Abbiamo costruito il nostro attuale impianto nel 2019. Abbiamo due diverse linee di confezionamento per gli agrumi e una linea separata per le melagrane. Quando abbiamo costruito l’impianto di confezionamento, avevamo piani di investimento per il triennio 2020-2021-2022. A causa dell'incertezza dei mercati nel 2020, abbiamo dovuto posticipare i nostri piani al 2021. L'anno scorso abbiamo costruito 14 nuove celle refrigerate, quattro delle quali sono camere ad atmosfera modificata. Questo ci ha permesso di conservare una quantità maggiore di melagrane, oltre a mele e agrumi. Ora la nostra area di stoccaggio totale è aumentata fino a 8.000 tonnellate. Per il prossimo anno, abbiamo già avviato un nuovo ampliamento, che aggiungerà altre 3.000 tonnellate di stoccaggio, in aggiunta a quello che già abbiamo".

Nelle sfide logistiche che la Aksun ha dovuto affrontare, un supporto è arrivato da un partner del gruppo: "Le sfide che abbiamo dovuto affrontare erano principalmente dovute alle incertezze della logistica, che abbiamo superato con l'aiuto della società del nostro gruppo Petronak che possiede e gestisce una flotta di camion refrigerati e gestisce tutti i nostri servizi logistici porta-a-porta, interni ed europei. Hanno fatto davvero un lavoro fantastico. Avere questo tipo di capacità logistica durante la pandemia, ci aiuta molto”, conclude Soyleyen.

Per maggiori informazioni:
Akin Soyleyen
Aksun
Tel.: +90 324 234 41 90
Cell.: +90 532 590 75 92 
Email: akin@aksun.com.tr 
Web: www.aksun.com.tr/en


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto