La StoneX è presente sul mercato brasiliano e colombiano

Pagare in valuta locale fa risparmiare molti soldi agli importatori europei di frutta

Pensereste che gli importatori europei guadagnino bene importando mango brasiliani o rose colombiane mentre, secondo Laurens Maartens della StoneX, il denaro viene spesso sprecato lungo la strada.

"Gli importatori europei spesso non possono pagare in valuta locale. Non hanno assolutamente idea di quale tasso di cambio applicheranno le banche. Pertanto, sono alla completa mercé delle banche locali dei Paesi d’importazione. Gli importatori non lo sanno, ma potrebbero risparmiare un'enorme quantità di denaro", dice Laurens.


Laurens Maartens

La StoneX è specializzata in pagamenti transfrontalieri verso valute meno comuni. Per poter fornire ai propri clienti una gamma di servizi sempre più ampia, la società ha aperto i suoi uffici in Brasile, supportando le aziende nelle procedure di pagamento, sia in entrata che in uscita, e occupandosi di tutte le relative pratiche burocratiche. Il fornitore di servizi finanziari ha filiali a San Paolo, Campinas e Porto Alegre. Quest'anno ha ottenuto il via libera per aprire i suoi uffici anche in Colombia.

"Sembra semplice, ma questi pagamenti locali sono difficili, se non impossibili. Sono dei grattacapi per molti controllori aziendali. Questi pagamenti devono passare attraverso una banca locale. La maggior parte degli operatori non ha neanche una banca di riferimento. Nel 2018, la nostra è stata una delle prime società straniere a ricevere una licenza dalla banca brasiliana".

"Questo ci consente di facilitare i pagamenti in entrata e in uscita, a livello locale. Di conseguenza, ora possiamo effettuare pagamenti in Real brasiliani per i nostri clienti. La licenza che abbiamo recentemente ottenuto in Colombia significa che ora possiamo fare lo stesso in Peso", dice Laurens.

"Ci occupiamo anche di tutte le pratiche burocratiche. Abbiamo una presenza locale ovunque, quindi il flusso di informazioni è più scorrevole. Inoltre, possiamo supportare le aziende che hanno impianti di produzione in quei Paesi. Possiamo effettuare pagamenti in valuta locale come, ad esempio, i salari".

"Anche in questo caso, si può risparmiare una grande quantità di denaro. Lavoriamo in modo completamente trasparente. Forniamo ai clienti un tasso di cambio in modo che sappiano in anticipo quanti Euro o Dollari dovranno pagare per adempiere ai loro obblighi contrattuali. Non applichiamo alle transazioni commissioni, oneri o altri costi", aggiunge Laurens.

"La nostra presenza locale è forte incentivo per gli importatori di frutta e verdura europei. Esistono centinaia di aziende che operano in questi Paesi. Sia il Brasile che la Colombia sono in piena espansione come nazioni di produzione ed esportazione di frutta. Nel 2021, le esportazioni del settore frutticolo brasiliano hanno raggiunto il miliardo di dollari (876,8 milioni di euro)".

"L'anno scorso, il Brasile ha inviato circa 1,2 milioni di tonnellate di frutta sul mercato internazionale. Nel 2021, le importazioni di frutta brasiliana nei Paesi Bassi sono aumentate del 19%, dalla Colombia fino al 32%. Ciò è dovuto principalmente al crescente flusso di avocado", continua Maartens.

"Ci sono delle ottime opportunità anche per i coltivatori di piante ornamentali. Dopo tutto, la Colombia ha il maggior numero di specie di orchidee al mondo. Negli ultimi mesi, abbiamo ricevuto molte richieste da Amsterdam per facilitare i pagamenti a questi Paesi".

Laurens afferma che la pandemia non ha avuto un impatto negativo sulla fornitura di servizi. "A differenza di molte aziende, abbiamo lavorato anche di più. L'anno scorso, solo in Brasile, abbiamo elaborato pagamenti per oltre 1 miliardo di dollari. La nostra piattaforma web consente ai clienti di effettuare elettronicamente le transazioni, in qualsiasi momento della giornata. Ciò include la due diligence e la procedura di controllo KYC (Know Your Customer)".

"Questo valore aggiunto ci ha permesso di instaurare un rapporto ancora più forte con i nostri clienti, anche durante la pandemia". Laurens esorta gli imprenditori a mettersi alla prova con domande sulla conversione di valute o sui pagamenti in Brasile o Colombia. "Chiedere non costa alcunché", conclude Laurens.

Per maggiori informazioni:
Laurens Maartens
StoneX Financial GmbH
Tower H, World Trade Center
1077 XV, Amsterdam - Paesi Bassi
Tel.: +31 (0) 615 478 859
Email: laurens.maartens@stonex.com 
Web: www.stonex.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto