Quando l'aggregazione può fare la differenza

Limoré e il suo inaspettato successo internazionale

La nuova campagna del Limone di Rocca Imperiale Igp marchiato Limoré è partita nella seconda decade di dicembre e, per il secondo anno consecutivo, il successo sui mercati sembra scontato. Si tratta di un prodotto che, dopo diverso tempo, è riuscito a ottenere un'identità e un alto valore commerciale non solo a livello nazionale, ma soprattutto all'estero. Ne abbiamo parlato con Francesco Pace, vicepresidente della cooperativa Produttori di Limoni Associati di Rocca Imperiale, costituita nell'ottobre del 2019 dall'idea di alcuni agricoltori, convinti che l'aggregazione fosse l'unico strumento a loro favore.

"Fino a due anni fa, i quantitativi che venivano venduti a marchio IGP erano meno dello 0,5%, su 500 ettari totali coltivati nel suddetto areale. Un limone che, nella maggior parte dei casi, veniva acquistato da commercianti forestieri e colonizzatori, i quali poi lo vendevano sotto altri nomi sui mercati italiani. Ora, la percentuale commercializzata a Igp sfiora il 20%, ma siamo consapevoli che c'è ancora tanto da fare".

"A distanza di un mese dall'inizio della nostra seconda campagna limonicola, possiamo tirare un primissimo bilancio che, per il momento, appare molto positivo, nonostante l'incertezza che domina i mercati a causa della pandemia. Le vendite del Limone di Rocca Imperiale sono ormai diventate quotidiane e anche i volumi sono in netto aumento rispetto allo stesso periodo del 2021. Per quanto riguarda i prezzi, invece, abbiamo un incremento del 25% rispetto alla precedente stagione".

"Grazie alla partnership instaurata con la OP Joinfruit, è stato possibile effettuare una programmazione mirata. Abbiamo sviluppato diversi formati di packaging, pensati per le esigenze dei consumatori e siamo entrati in nuove catene distributive italiane ed estere. In particolare, Svizzera, Germania e Gran Bretagna stanno gradualmente aumentando i volumi di acquisto, segno che questo prodotto si contraddistingue dalla restante offerta limonicola".

Nella foto a sinistra, cassette di Limoré in un punto vendita francese. A destra, allestimento in un supermercato italiano.

"Con l'intento di imprimere un ulteriore impulso alle vendite, grazie a Joinfruit e Unaproa abbiamo lanciato una massiccia campagna promozionale nei negozi Eataly, la nota catena di punti vendita di medie e grandi dimensioni, specializzata nella vendita e nella distribuzione di generi alimentari italiani. L'iniziativa è partita lo scorso 27 dicembre nelle principali città Italiane, oltre che in alcuni centri europei, quali ad esempio Parigi e Monaco Di Baviera, sotto lo slogan pubblicitario "Una bontà Imperiale". I feedback che ci giungono dagli store manager sembrano essere univoci: il limone si vende e la frequenza di acquisto è molto alta".

Per maggiori informazioni:
Produttori di Limoni Associati di Rocca Imperiale - Soc. Agricola

Via Gramsci snc
87074 Rocca Imperiale (CS) - Italy
(+39) 349 4694903 / +39 320 3819847 
prolimonidiroccaimp@libero.it
www.limore.it

O.P. Joinfruit Società Consortile a.r.l.
Via al Castello 13
12039 Verzuolo (CN)
(+39) 0175 230807
s.mana@joinfruit.com
info@joinfruit.com
www.joinfruit.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto