A riferirlo Norbert Heep dal mercato all'ingrosso di Colonia

Aumento del 20-30 per cento del prezzo della lattuga francese

L'umore tra i grossisti di Colonia è tutt'altro che euforico, soprattutto perché, dopo il 2025, il futuro del mercato all'ingrosso della metropoli è incerto. In questo momento non è facile soprattutto per i fornitori del settore catering, come riferisce Norbert Heep, da decenni membro del mercato all'ingrosso.

"Le vendite non sono al livello dell'anno scorso, a causa delle restrizioni nel settore della ristorazione, ma non possiamo lamentarci troppo, visto l’aumento delle vendite al dettaglio", dice Heep. "Nella nostra attività, è vero che alcuni dei posti di lavoro vacanti non sono stati occupati, me perché c'è stato un naturale avvicendamento del personale. Inoltre, fortunatamente non abbiamo dovuto licenziare nessuno o ridurre le ore lavorative".


Norbert Heep durante la visita di FreshPlaza 2019 al mercato all'ingrosso.

Aumento del 20-30% del prezzo delle lattughe
"Le lattughe colorate quali Lollo Rosso e Bionda nonché quelle verdi a foglia di quercia della regione di Châteaurenard, nel sud della Francia, si stanno vendendo molto bene in questo momento. Riceviamo da 2 a 3 camion a settimana di prodotti, che corrispondono a circa 80-100 pallet. Le lattughe provengono da colture sia in pieno campo, che sotto tunnel e in serra".

"I prezzi sono superiori del 20-30% rispetto agli anni precedenti - sottolinea Heep - il che è anche legato al fatto che, negli ultimi due anni, moltissimi coltivatori hanno dovuto distruggere i loro prodotti perché non potevano più commercializzarli, a causa della chiusura settore Horeca. Hanno contribuito a questa situazione anche i costi più elevati di fertilizzanti e agrofarmaci, nonché del personale e dell'energia".

"Nell'inverno 2020/21, le vendite erano crollate del 50% nel settore della ristorazione, a causa del lockdown. I prodotti distrutti hanno anche causato dei costi aggiuntivi. Sementi e piante, dopotutto, devono essere acquistati, irrigati e conservati. I volumi piantati sono diminuiti in modo significativo e ora i produttori devono imporre prezzi più alti", afferma Heep. Sebbene ci siano state delle difficoltà con il trasporto, egli non ritiene che questo abbia avuto conseguenze pesanti.

Umore al mercato all'ingrosso di Colonia
"Alla fine del 2025, si prevede la chiusura del mercato all'ingrosso. Un fatto che incombe su di noi come una spada di Damocle. Conviviamo da anni con questa situazione, il che significa che né la nostra né le altre infrastrutture della città possono essere migliorate. Non possono più essere effettuati i necessari investimenti perché, per il tempo rimanente, questi investimenti non potrebbero essere ammortizzati. Dopotutto, anche le richieste che un grossista ortofrutticolo riceve oggi sono cambiate radicalmente rispetto a 60 anni fa, quando è stato fondato il mercato", spiega Heep.

"Una metropoli come Colonia ha bisogno di un mercato all'ingrosso per il libero scambio. Serviamo una clientela che le grandi aziende non possono soddisfare. I nostri clienti si trovano in un raggio di oltre 100 km intorno alla città di Colonia. In alternativa, sarebbe auspicabile un bacino territoriale di Colonia, a Frechen o Marsdorf. Naturalmente, dipendiamo anche dal mercato all'ingrosso e dal contatto con grossisti e dettaglianti che possono acquistare da noi tanti prodotti introvabili altrove, oltre al vasto assortimento standard".

"Che si tratti di prodotti esotici o di alcune specialità per le quali siamo conosciuti da quasi cinquant'anni sul mercato all'ingrosso di Colonia, potremmo certamente esistere senza questa struttura, ma con un modello di business modificato. L'incontro per il nuovo mercato all'ingrosso, previsto per gennaio, per il momento è stato purtroppo posticipato a causa della situazione pandemica attuale", conclude Heep.

Per maggiori informazioni:
Norbert Heep
Früchte Heep GmbH
Markstr. 10
50968 Colonia - Germania
Tel.: +49 - (0)221 - 93 70 73-0
Fax: +49 - (0)221 - 93 70 73 -25
Email: info@frucht.de 
Web: www.frucht.de/index.html


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto