Il commento di Henk Vlaeminck (Van Dijk Foods)

Le uve senza semi diventano più popolari ogni anno

Al momento, la belga Van Dijk Foods ha particolarmente successo con le uve peruviane. "C'è una soddisfacente offerta di buona qualità - sostiene Henk Vlaeminck - Nonostante i prezzi più alti, in parte dovuti ai costi del trasporto in container, si stanno vendendo molto bene. I grappoli peruviani più grossi sono ancora vincenti rispetto alle varietà fornite dal Sudafrica".

Le vendite procedono in maniera spedita soprattutto per l'uva bianca senza semi. "Anche il volume che stiamo ricevendo è buono. Forse c'è una leggera carenza, che ha fatto salire un po' il prezzo. Tuttavia, le proporzioni sul mercato vanno bene. Si sta vendendo in maniera sodisfacente e nelle prossime settimane mi aspetto che anche l'offerta torni ottimale".

Il commerciante vede uno spostamento di popolarità dall'uva con semi a quella senza semi. "L'uva senza semi sta diventando sempre più popolare ogni anno, mentre la domanda per le diverse varietà di uva con semi è in costante calo. Prima la priorità principale nella coltivazione dell'uva senza semi era di assicurarsi che gli acini non contenesse semi. Al giorno d'oggi, tuttavia, le varietà di recente sviluppo vengono coltivate sempre più in base al sapore. Le varietà ARRA, in particolare, sono di alto livello. Hanno una bella forma e sono molto saporite. Di conseguenza, le uve senza semi stanno iniziando a guadagnare terreno rispetto alle loro controparti con semi".

Anche la facilità di consumo ha un ruolo importante in questo, secondo Henk. "Le giovani generazioni stanno crescendo con l'uva senza semi. Siccome i genitori hanno paura che i semi finiscano nella gola dei loro figli, questi vengono abituati con queste uve. Più in là anche loro andranno alla ricerca di uva senza semi, così che di generazione in generazione ci si muoverà sempre più in quella direzione".

Oltre alla frutta, l'azienda importa anche molte verdure ed erbe aromatiche dalla Spagna. "Anche in questo caso, non abbiamo certo nulla di cui lamentarci. Naturalmente le restrizioni dovute alle misure contro il Covid-19 non rendono le cose più facili. Tuttavia, osserviamo la situazione di settimana in settimana, ma nel complesso siamo soddisfatti. Tra Natale e Capodanno, le vendite sono state buone e questa tendenza continua. A causa dei problemi di trasporto e del clima sfavorevole in Spagna, le verdure sono un po' più costose, ma tutto va avanti e non vediamo l'ora che arrivi aprile, quando potremo nuovamente offrire nel nostro assortimento le belle drupacee spagnole", conclude Henk con soddisfazione.

Per maggiori informazioni:
Henk Vlaeminck
Van Dijk Foods
Kempenarestraat 50
2860 Sint-Katelijne-Waver, Belgio
+32 15 55 65 61
henk@vdfb.be   
www.vandijkfoods.be


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto