Calibro medio 4A, varieta' ricercata nei mercati e negozi

Romagna Mia, la nettarina bianca che matura a fine settembre

La finestra tardiva può essere interessante per pesche e nettarine, basta crederci. Occorre però proporsi con delle varietà non solo valide; validissime. Una di queste è la nettarina bianca "Romagna Mia", caratterizzata dal nocciolo rosso che, a maturazione, trasmette in parte il suo colore alla polpa. La raccolta avviene fra il 15 e il 20 settembre, ma il frutto resiste sulla pianta per diversi giorni.


Ecco come si presenta Romagna Mia in confezioni da 12 frutti

Licenziatario è Daniele Neri di Faenza (Ravenna) che ieri abbiamo raggiunto nei suoi campi sperimentali. Al 25 settembre 2017, in un'annata caratterizzata da precocità e altissime temperature, le nettarine in buona parte sono ancora sui rami, segno di una forte tenuta.


Polpa con colore rosso a raggiera che parte dal nocciolo

"Anche questa varietà - afferma Neri - si caratterizza per una tenuta prolungata sulla pianta. Io consiglio di aspettare prima di raccoglierle in modo che possano esprimere al meglio il proprio potenziale in termini di calibro e qualità organolettica. Sarebbe un delitto raccoglierle meno della pezzatura 4A di media, così come con un °Brix troppo basso. Il mercato chiede pesche e nettarine di alta qualità, anche nel mese di settembre, ma è indispensabile non avere fretta di raccogliere e offrire un prodotto che sia buono da mangiare".


Frutti alla rinfusa in casse

Abbiamo assaggiato Romagna Mia, appena staccata dalla pianta. Il frutto era un 5A, la media era attorno al 4A. Nelle branche poco diradate c'erano anche frutti più piccoli attorno al calibro AA-AAA. Il colore è variegato bianco e rosso. Tagliandola, la polpa non è spicca dall'osso e presenta un colore rosso sanguigno nella parte più vicina al nocciolo. Il resto della polpa è bianca. Il sapore è tradizionale, acidulo, con un buon equilibrio con gli zuccheri.


Le nettarine sulla pianta, in data 25 settembre 2017

"La qualità si fa in campo - rincara Neri - ed è inutile lamentarsi dei prezzi bassi se si offrono ai consumatori, per tutta l'estate, frutti acerbi sperando che in cella maturino, mentre in realtà si concentrano perdendo acqua e appassiscono. Sono passati i tempi in cui si vendeva di tutto. Oggi si vende a buon prezzo la qualità, e solo quella è ricercata e ben pagata. Il resto non fa né storia, né reddito".


Daniele Neri impegnato nella raccolta di Romagna Mia il 25 settembre 2017

Come già accennato per altre varietà del gruppo Romagna (cfr. FreshPlaza del 30/08/2017) il vivaista-produttore sottolinea che occorre adottare moderne tecniche di coltivazione. Ad esempio, doppia manichetta laterale per irrigare, con divieto assoluto di gocciolatori o minisprinkler che bagnino il colletto. Baulatura marcata sulla fila. Potatura adeguata e forte diradamento. La pianta è rustica e si adatta a diverse condizioni.


La gestione ragionata dell'impianto è fondamentale per ottenere frutti di grosso calibro e di alta qualità organolettica

"Avere produzione di pesche e nettarine in settembre - conclude Neri - apre scenari nuovi. Io sono convinto che la frutta buona da mangiare abbia sempre spazio. Siamo noi produttori che non coltiviamo più pensando a chi deve mangiare. I prezzi sono alti, con plv molto interessanti. A voce, posso parlarne e far parlare chiunque sia interessato con gli agricoltori, in modo che si vada in concreto e si capisca che non sono chiacchiere. Sono disponibile a dialogare con tutti coloro che ne facciano richiesta".

Contatti:
Daniele Neri Vivai Piante
Via Sacramora 15
48018 Faenza (Ravenna) - Italy
Tel./Fax: (+39) 0546 639169
Cell.: (+39) 335/5353085
Email: info@danielenerivivai.com
Web: www.danielenerivivai.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto