Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il futuro dei frutti tropicali andalusi richiede una produzione più efficiente

Nella scorsa stagione, il settore dei frutti subtropicali andalusi ha raggiunto cifre mai viste prima. Vale la pena notare che, secondo le informazioni fornite dall'Osservatorio dei prezzi e dei mercati della Junta de Andalucía, la produzione di avocado è diminuita del 25% rispetto alla stagione precedente e che la fornitura in Europa è stata messa sotto pressione dalla Spagna e da altri Paesi.

Tuttavia, l'elevata domanda di avocado, nonostante le restrizioni nel canale Horeca imposte dalla pandemia, ha portato il prezzo medio dell'avocado andaluso a 2,75 euro/kg, ovvero il 18% in più rispetto alla stagione precedente, e il 28% in più rispetto alla campagna 2018/19. Di conseguenza, l'avocado ha raggiunto il suo prezzo medio più alto, dall’inizio dei rilevamenti da parte dell'Osservatorio. Secondo l'ente andaluso, anche il mango ha mostrato uno sviluppo molto positivo, registrando un aumento del 31% del prezzo medio all'origine durante la campagna 2019, raggiungendo un prezzo di 1,42 euro/kg. Quest'anno entrambi i frutti continuano a mostrare l’importanza del settore subtropicale in Andalusia.

"Siamo nel bel mezzo della campagna dell'avocado. Finora i prezzi sono soddisfacenti, forse un po' più bassi rispetto agli altri anni, ma quest'anno prevediamo un aumento della produzione domestica del frutto, dal momento che nuove aziende agricole inizieranno a produrlo in altre province", ha affermato Alvaro, tecnico dell’Associazione spagnola di produttori di frutta tropicale.

"Il volume della campagna del mango è risultato molto simile a quello della scorsa stagione. Abbiamo dovuto affrontare la concorrenza di altre origini, quindi la raccolta è stata più lenta del solito. Avere meno risorse idriche non ci ha aiutato. Il mango è maturato prima del solito sull'albero, a causa delle alte temperature estive e della mancanza di irrigazione. Di conseguenza, il livello di produzione è diminuito rispetto agli anni precedenti".

"In generale, tuttavia, la qualità dei frutti è buona e i calibri sono risultati abbastanza omogenei", ha sottolineato Alvaro. "Pensiamo che la produzione del prossimo anno sarà inferiore ma continuiamo ad aggiornare i metodi di coltivazione per regolamentare la produzione di mango e avocado".

"Siamo convinti che il futuro del settore tropicale in Andalusia richieda una produzione più efficiente. Si stanno già piantando varietà che consentiranno di prolungare la campagna, come l'avocado Lamb Hass o il mango Keitt, e stiamo anche rinnovando molte vecchie coltivazioni di mango e avocado. Infatti, per continuare a crescere a livello produttivo, è molto importante rinnovare di tanto in tanto le piantagioni. Questo sviluppo non riguarda solo Malaga e Granada, ma anche quelle aree ricche di acqua e con condizioni ottimali per la coltivazione dei frutti tropicali, come Cadice e Huelva, dove si coltivano entrambi i frutti".

Le risorse idriche sono, infatti, una delle grandi sfide del settore in tutta l'Andalusia, secondo Alvaro. Le piogge degli ultimi giorni sono state accolte molto bene da una comunità autonoma che ha appena avuto un anno di siccità. La carenza di acqua è stata classificata come "grave" e "straordinaria" in diverse regioni agrarie. Tuttavia, come afferma il settore da anni, il miglioramento delle infrastrutture è fondamentale per ottimizzare le risorse disponibili nella comunità.

"Attualmente stiamo lottando per poter aumentare le nostre risorse idriche. E' un fattore fondamentale perché il nostro settore continui a evolvere e a crescere. Non dobbiamo dimenticarci che questo settore svolge un ruolo importante nello sviluppo economico e lavorativo dell'Andalusia”.

Qualità differenziata
I frutti tropicali andalusi, in particolare avocado e mango, sono molto apprezzati dai consumatori europei, come dimostrano i dati sull'export e l'aumento del consumo pro capite. Essendo prodotti nel continente, sono considerati europei di 'prossimità' e hanno caratteristiche organolettiche superiori rispetto a quelli importati, perché i tempi di trasporto più brevi consentono loro di raggiungere una maggiore maturazione naturale sull'albero, che si riflette nel sapore del frutto. L'Associazione sta facendo grandi passi in avanti affinché questa qualità differenziata venga ufficialmente riconosciuta.

"Quest'anno stiamo già lavorando per un marchio di qualità del mango e probabilmente in seguito lanceremo anche un marchio di qualità dell'avocado", ha affermato Alvaro. "Tuttavia, il nostro obiettivo è riuscire a sviluppare in futuro l'indicazione geografica protetta per i nostri mango e avocado", ha aggiunto Alvaro.

Per maggiori informazioni:
Asociación Española de Tropicales
Avda. Condado de Huelva, 9
29740 Torre del Mar, Málaga (Spagna)
+34 952 96 58 24
info@asociaciondetropicales.com
www.asociaciondetropicales.net


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto