Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Neil Ashton - Packaging Automation

Una tra le sigillatrici più avanzate disponibili sul mercato

Nel corso degli anni ci sono state continue richieste per macchine sigillatrici di vassoi, che fossero più veloci ed efficienti per assolvere alle esigenze dei confezionatori di frutta. Ora, un'azienda britannica ha messo a punto la tecnologia per farlo.

Packaging Automation opera nel settore da quasi 60 anni e ha una grande esperienza nella progettazione e produzione di sigillatrici di vassoi.

Neil Ashton, amministratore delegato della società, sostiene che 3-4 anni fa i produttori di macchine avessero raggiunto il massimo di ciò che si poteva ottenere con la tecnologia disponibile.

"L'unico modo per aumentare la produzione sarebbe stato quello di seguire la strada delle linee multiple, che presenta molti problemi diversi e richiede molta manodopera. Abbiamo intrapreso il viaggio Evolution-S 4 anni fa, quando abbiamo visto una lacuna nel mercato e riconosciuto la carenza di manodopera".

Visitando una fiera, Neil ha visto alcune macchine che utilizzavano magneti a motore lineare e che questa tecnologia poteva risolvere i problemi di imprecisione, inefficienza e velocità nella sigillatura dei vassoi.

"Abbandonando i tradizionali bracci di trasferimento, abbiamo potuto aumentare la velocità di tre volte, pur mantenendo precisione e stabilità dell'intero processo. La tecnologia Syncromotion posiziona le confezioni senza la necessità che queste siano ferme. Usando questo sistema, non c'è bisogno di cambiare le parti per le diverse profondità delle confezioni, in quanto l'operazione viene fatta premendo un pulsante e richiede pochissime competenze da parte dell'operatore. E' molto efficiente e facile da impostare".

Un'altra delle difficoltà affrontate riguardava il modo di stampare i codici sulla pellicola, in quanto potevano essere stampati solo ad una certa velocità e avrebbero rallentato il processo. Tuttavia, utilizzando Syncroflow PA si è riusciti a rallentare il flusso della pellicola attraverso la stampante per stampare con una maggiore accuratezza e senza rallentare l'intera linea.

"Abbiamo quella che riteniamo essere la sigillatrice di vassoi più veloce del mondo: con la nostra ultima macchina facevamo 140 ppm (pezzi per minuto), mentre con la Evolution-S si può arrivare a 250 ppm. In passato, l'unico modo per raggiungere questo risultato era attraverso l'installazione di una sigillatrice a doppia corsia, che necessitava un numero doppio di ogni parte componente. Grazie al feedback di un confezionatore che utilizza la macchina, stiamo notando una riduzione del 25% dei costi una volta preso tutto in considerazione".

Tuttavia, Neil ritiene che uno dei maggiori vantaggi sia il fatto che il sistema può gestire qualsiasi profondità di confezionamento, senza dover apportare alcuna regolazione.

"Nel Regno Unito, molta frutta viene importata da altri paesi e la profondità dei cestini può variare; con il vecchio sistema, questo creava un grosso problema se non erano state fatte le regolazioni corrette dell'altezza dei bracci, perché i bracci non riuscivano ad afferrare i cestini".

Il ritorno sull'investimento dipende sempre dall'uso che si fa del macchinario, ma Neil sostiene che dovrebbe essere raggiunto entro un anno e mezzo. C'è ancora necessità dell'intervento umano sulla linea, ma ora si può utilizzare in modo molto più efficiente.

"Considerando tutti gli elementi, abbiamo dimostrato che non solo abbiamo la sigillatrice di vassoi più avanzata, ma anche quella più pronta per le esigenze del mercato".

Per maggiori informazioni:
Ruth Robinson
Packaging Automation
Tel: +44 1706 824229
ruth@brighter-business.com 
www.pal.co.uk


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto