Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il punto con Francesco Perego, direttore vendite di New Factor

Ottime prospettive per le noci di Romagna

Buon inizio di campagna per le noci italiane firmate New Factor. Il direttore vendite Francesco Perego traccia un quadro positivo e delinea le prospettive per i prossimi mesi. "Per la varietà Chandler, la raccolta 2021 è stata caratterizzata da elevata qualità e ottimi calibri e le vendite che stiamo registrando sono in linea con le attese, anche dal punto di vista dei prezzi. Il livello delle nostre noci italiane è elevato, e il mercato sta ripagando questa differenziazione".

La Gdo sta registrando notevole interesse, in prima battuta per i cartoni da 10 kg per la vendita sfusa a libero servizio. "Parallelamente, anche le confezioni da 500 grammi sono quelle che destano notevole interesse e la cui vendita andrà avanti per tutta la campagna. Specialmente apprezzate sono le confezioni ecosostenibili in carta, che richiamano la naturalità del prodotto". Oltre alla Gdo, anche i mercati all'ingrosso sono attenti al prodotto italiano che è molto richiesto dai negozi specializzati.

In un'annata in cui i costi delle materie prime sta aumentando ogni giorno, anche la filiera della noce ne risente. "Contenere i costi non è facile - rimarca Perego - specie in un comparto dove è necessario essiccare il prodotto, con notevole dispendio di energia".

Sul fronte produzione, il progetto In-Noce prosegue secondo programma. Maurizio Ricci, referente del progetto in New Factor, sottolinea: "Attualmente, il nostro potenziale produttivo è di circa 800 tonnellate, che prevediamo di raddoppiare entro 4 anni, in quanto abbiamo diversi impianti che stanno per entrare in produzione. Il mercato italiano è alla ricerca di noci nazionali e, aumentando la disponibilità, riusciremo a rendere più efficiente la filiera".

Da sinistra, Francesco Perego e Alessandro Annibali, Ceo di New Factor

La produzione nazionale non soddisfa, in termini quantitativi, i consumi interni, per cui ogni anno si assiste a massicce importazioni dagli Stati Uniti, oltre che da Francia e sud America. "Quest'anno le noci della California - conclude Perego - pare abbiamo subito battute d'arresto sul fronte dei volumi e anche i problemi logistici sembrano rallentare le importazioni. Tutto ciò potrebbe favorire il mercato delle noci italiane, per cui ci attendiamo un mese di dicembre in grande crescita".

Per maggiori informazioni
New Factor Spa
Via Ausa, 72
47852, Coriano (Rimini)
+39 0541 759555
info@newfactor.it 
www.newfactor.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto