Sven Ziegler di Kipepeo Bio und Fair

Dall'Uganda avocado biologici Fair Trade senza irrigazione artificiale

Il motto di Kipepeo Bio & Fair, di Frickenhausen, è "Trade not aid", cioè cambiare le cose attraverso il commercio e non solo fornendo aiuti. Dal 1999, Kipepeo importa solo prodotti del commercio equo e solidale e biologici certificati, da cooperative di piccoli agricoltori che si trovano in paesi come Tanzania, Uganda, Indonesia e Thailandia. Sven Ziegler ha parlato a FreshPlaza dell'attuale stagione di avocado dall'Uganda, dell'impatto della pandemia di Covid-19 sulla produzione e della posizione di Kipepeo riguardo la legislazione della filiera.

Avocado senza irrigazione artificiale dell'Uganda
Kipepeo riceve due varietà di avocado dall'Uganda, ovvero la Hass e la Jumbo. "La particolarità dei nostri avocado è che, come tutti i nostri prodotti, provengono esclusivamente da coltivazioni miste su piccola scala e non da piantagioni su larga scala, come molti avocado. A causa del bilancio idrico spesso negativo della produzione, alcuni consumatori evitano proprio di comprare avocado. Questo perché le foreste vengono spesso disboscate per questo scopo e vengono ulteriormente sfruttate le già scarse risorse idriche sotterranee. La nostra coltivazione mista non viene irrigata artificialmente, ma solo grazie alla pioggia. Inoltre, le emissioni di CO2 causate dal trasporto della nostra frutta sono compensate al 100%. Così i consumatori attenti al clima possono godersi i nostri frutti con la coscienza pulita".

Qualità speciale degli avocado
Il commercio equo e solidale e i certificati biologici sono tra gli aspetti più importanti, dice Ziegler: "Come tutta la nostra frutta, gli avocado maturano al sole e non viaggiano per giorni via mare; al contrario, arrivano sugli scaffali dei supermercati nel giro di pochi giorni. Dal momento che gli alberi sono curati localmente da piccoli agricoltori, si tratta di una produzione molto naturale che ha la certificazione biologica UE e la "Fair for Life". I nostri prodotti dall'Uganda provengono da oltre 300 piccoli proprietari certificati con i quali lavoriamo da anni secondo le linee guida del commercio equo e solidale".

Massicci problemi a causa del lockdown del 2020
"L'anno scorso abbiamo avuto problemi con l'aumento dei prezzi del trasporto e le incertezze sullo spazio di carico. Inoltre, alcuni autisti non hanno raggiunto il centro di distribuzione prima del coprifuoco e sono stati trattenuti nelle stazioni di polizia. I nostri dipendenti non potevano usare i trasporti pubblici per raggiungere il luogo di lavoro, perché era tutto chiuso a causa della pandemia. Tutte queste persone si sono assunte davvero un bel carico. Allo stesso tempo, i piccoli agricoltori erano anche particolarmente contenti perché avevano un mercato stabile e un reddito corrispondentemente affidabile, grazie all'export che è andato avanti per tutto il tempo". Ziegler è anche entusiasta del fatto che i progetti sono in grado di fornire costantemente le loro merci, nonostante tutti i problemi. Abbiamo ricevuto merce dall'Uganda ogni settimana, senza interruzioni".

I clienti di Kipepeo sono grossisti biologici di tutta la regione DACH, da dove la merce viene distribuita nei mercati biologici.

Posizione sul Supply Chain Act
Ziegler ha accolto con favore il Supply Chain Act, ma allo stesso tempo ha detto che per lui non è andato sufficientemente lontano: "Abbiamo condotto espressamente una campagna per la LkSG con il Fair Trade Forum. Ritengo che noi in Europa dobbiamo assumerci la responsabilità per i paesi in via di sviluppo. Non possiamo coprirci gli occhi davanti alle condizioni di lavoro spesso difficili che ci sono lì. Avremmo voluto che le aziende tedesche fossero ancora più responsabili per la regione africana, in modo che i principi ecologici e il rispetto dei diritti umani vengano garantiti localmente. Questa è la vera ragione per cui Kipepeo esiste: perché abbiamo in mente la gente locale e per noi è importante che sia la popolazione a beneficiare di una parte equa nel nostro commercio. Certo, sarebbe bello se tutte le aziende lo facessero volontariamente. Ma siccome non è così, accogliamo molto favorevolmente la LkSG, anche se, come ho detto, dovrebbe essere applicata in modo più coerente".

Per maggiori informazioni:
Kipepeo bio & fair GmbH
Max-Eyth-Straße 17
D-72636 Frickenhausen
Tel:    +49 (0) 7022 - 24 93 94-0
Fax:   +49 (0) 7022 - 24 93 94-4
Email:  sven.ziegler@kipepeo.com
Web: www.kipepeo.com 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto