Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il tedesco Andreas Finck sulla stagione dei mirtilli

La domanda è buona, ma i prezzi stanno scendendo

Andreas Finck guarda con soddisfazione all'attuale situazione del meteo: "Finora, qui in Bassa Sassonia il clima ci ha favorito". Non è molto soddisfatto, invece, dei suoi mirtilli. "La stagione dei mirtilli è andata piuttosto male, poiché abbiamo dovuto fare i conti con circa il 30% di perdite causate dal gelo. Le varietà tardive, come la New Zealand, si sono congelate. Non ci hanno aiutato neanche i danni dovuti alla grandine di inizio maggio. L'anno scorso abbiamo avuto delle perdite dovute invece alle alte temperature".

Varietà precoci scarse, buone quelle medio-tardive
"La qualità delle varietà precoci è stata pessima", ammette Finck. "Il clima afoso le ha fortemente danneggiate, soprattutto perché c’era il rischio di attacco fungino. Diversamente, la situazione sembra abbastanza buona per le varietà medie e tardive".

Finck registra anche una variazione dei prezzi: "Sebbene la domanda sia buona, attualmente i prezzi stanno precipitando perché vengono fornite anche molte merci provenienti da Paesi come Romania e Perù. Fino a pochi giorni fa il prezzo era ancora stabile. Ora, invece, siamo a quasi 3 euro in meno al chilogrammo".

Focus sul mercato tedesco
"Possiamo commercializzare circa 2-3 tonnellate di mirtilli al giorno con le rese dei nostri 20 ettari di coltivazione. Finora, i nostri maggiori clienti includono l'azienda Nordgemüse Krogmann e i mercati all'ingrosso circostanti. Oltre alla Bassa Sassonia, riforniamo anche i mercati di Amburgo e dello Schleswig-Holstein", afferma Finck che, tuttavia, chiede una maggiore attenzione per i prodotti tedeschi, prima di passare a prodotti più economici provenienti dall'estero.

"Ho parlato con un collega che teme addirittura che, tra qualche anno, la coltivazione dei mirtilli in Germania non sarà più redditizia a causa della concorrenza dei Paesi dell’Est". Dopotutto, secondo Finck, la domanda di più prodotti regionali e biologici sta aumentando.

Vendita diretta sempre più diffusa
Anche la possibilità di commercializzare direttamente le merci è qualcosa che Finck riconosce come una tendenza in crescita. "All'inizio della pandemia, insieme a mia moglie ho aperto un punto vendita di prodotti agricoli in un grande capannone costruito su una proprietà vicina. Abbiamo notato che i consumatori sono disposti a pagare di più se sanno dove possono acquistare direttamente i loro ortofrutticoli".

Per maggiori informazioni:
Heidelbeeranbau Andreas Finck und Fincks Hofladen 
29581 Gerdau - Germania
+49 0178 6789321 / +49 0163 8361251
heidelbeeranbau-finck@web.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto