Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Sandra Sitjar, direttore marketing di Cultivar

Le riaperture riattivano il mercato del lime: prezzi in aumento

La chiusura del settore alberghiero e della ristorazione - a causa delle restrizioni volte a contrastare la pandemia - ha avuto ripercussioni sul consumo di lime dall'anno scorso. Il consumo domestico di questo agrume è più limitato, ma nella ristorazione se ne utilizzano grandi volumi e, fino a poco tempo fa, questo settore non era ancora operativo a pieno regime.

"Quest'anno, le condizioni di mercato sono state difficili perché, a causa della pandemia, il consumo nel canale del catering europeo ha rallentato", secondo quanto afferma Sandra Sitjar, direttore marketing di Cultivar. 

"Tuttavia, nelle ultime due o tre settimane c'è stata una riattivazione delle vendite, con un aumento dei prezzi a causa della graduale apertura del settore della ristorazione, con l'arrivo dei turisti, il bel tempo e la fiducia riposta nei vaccini", dice.

"Pertanto, prevediamo una buona campagna estiva. Il consumo di solito aumenta considerevolmente in estate e, dopo un anno difficile, in questa stagione molti sono desiderosi di uscire, divertirsi e festeggiare, e ciò aumenterà sicuramente le vendite di lime", dice Sandra Sitjar.

L'azienda importa lime dal Brasile per quasi tutto l'anno. "Lavoriamo principalmente con il Brasile, anche se, normalmente, i volumi di produzione da questo paese diminuiscono in estate, da agosto a novembre; durante tali mesi, importiamo anche dal Messico. I lime messicani arrivano in Europa a metà maggio e le vendite proseguono fino a metà gennaio, ma quest'anno sono arrivati tardi a causa del freddo", spiega Sandra Sitjar.

Nonostante le sfide nella logistica per le importazioni dei lime, l'azienda ha una fornitura tale da coprire i suoi programmi. "Negli ultimi due mesi, il Brasile ha avuto a che fare con una disponibilità inferiore di container, il che ha comportato grandi problemi logistici. I costi di trasporto sono in aumento e potrebbe diventare difficile caricare la frutta. Fortunatamente, abbiamo programmi annuali che ci permettono di aggirare questi problemi logistici e di avere prodotti disponibili su base regolare", dice il responsabile marketing di Cultivar.

Dalle 400.000 scatole di lime commercializzate nel 2018, l'azienda è cresciuta fino a circa 600.000 scatole nel 2020, e nel 2021 prevede di raggiungere le 750.000 scatole. "C'è sempre più richiesta di lime e i clienti sanno che offriamo una buona qualità con marchi come Nico, per i lime brasiliani, e Belle Fruit, per quelli messicani".

Per maggiori informazioni:
Sandra Sitjar
Cultivar
Tel: +34 932 61 87 00
sandra.sitjar@cultivar.net 
www.cultivar.net 
www.exoticapremiumfrutas.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto