Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Traguardi importanti

OP CAI e i novantuno anni di Natale Scarcella

E' stato un giorno di celebrazioni, presso l'OP siciliana Agricoltori Ionici CAI, che ha festeggiato il 91esimo compleanno di Natale Scarcella nella sede aziendale. In realtà, come succede negli ambienti di lavoro, si è trattato di una piacevole pausa (rigorosamente in ossequio alle normative Covid), per scattare qualche foto e spegnere le candeline. La scelta della location, il magazzino aziendale, non è un caso per chi ha trascorso la propria vita a lavorare ed è parte integrante di una realtà produttiva e commerciale fondata assieme al fratello Rosario, venuto purtroppo a mancare nel 2005.

Foto, da sx: Rosario Scarcella (primogenito di Salvatore), Carmelo Scarcella (attuale vice-presidente), Valerio Scarcella (secondogenito di Salvatore), al centro il festeggiato Natale Scarcella, a seguire Saro Scarcella (figlio di Carmelo Scarcella), Salvatore Scarcella (attuale presidente dell'OP CAI), Carmelo Antonio Scarcella (figlio di Natale e dirigente).

Certo, la storia lavorativa del Signor Natale (classe 1933), e dunque dell'azienda, inizia un po' prima, con l'attività di suo padre Carmelo Scarcella il quale negli anni '30 del secolo scorso aveva avviato un commercio di limoni in provincia di Messina. Da quel momento l'azienda si è sviluppata, arrivando ai giorni nostri.

Questo compleanno ha segnato anche il passaggio del testimone alla quarta generazione della famiglia Scarcella che, nel contempo, festeggia l'ingresso in azienda delle giovani leve.

Al momento, l'impresa è guidata dalla terza generazione, costituita da Carmelo Scarcella e Salvatore Scarcella, fratelli che dirigono l'OP con il cugino Carmelo Antonio Scarcella. Quest'ultimo è figlio del festeggiato Signor Natale, mentre i primi due sono discendenti del defunto Signor Rosario.

L'azienda
La OP Agricoltori Ionici CAI nasce nel 1987 come cooperativa, grazie all'esperienza dei suoi fondatori e ottiene il riconoscimento come organizzazione produttori nel 2003, l'anno di adesione all'UIAPOA. Oggi CAI aderisce anche a Italia Ortofrutta Unione Nazionale. Nel 2008 la società ha inaugurato a Furci Siculo (ME) il nuovo stabilimento automatizzato per la lavorazione degli agrumi.

Dal 2001 l'azienda opera nel settore biologico, con una rigorosa professionalità degli associati e con particolare attenzione alle tecniche di coltivazione e lavorazione, che garantiscono ai prodotti un'elevata qualità. L'impianto è dotato di una linea di lavorazione elettronica da 10 ton l'ora e di moderne attrezzature per la pesatura e il confezionamento in girsak e cassette e in ogni altra tipologia di confezione richiesta dalla moderna distribuzione. La produzione di limoni, per il 70% bio, include tutte le principali varietà: dal Primofiore invernale, all'Interdonato di Messina biologico e IGP, all'IGP di Siracusa, al Bianchetto, al Verdello estivo. La produzione di arance, 100% bio, comprende le varietà Navel e Valencia.

CAI è in crescita 
CAI è in crescita, grazie al bio e alle ottime relazioni avviate, ininterrottamente dal 2004, con la grande distribuzione italiana ed europea. Proprio il 2004 è stato l'anno della svolta, con la prima presenza a Fruit Logistica e le primissime esportazioni; l'anno che ha posto le basi dello sviluppo di oggi. Il fatturato 2019 supera i 22 milioni e mezzo di euro, cresce dal 10 al 25% ogni anno dal 2008, e per il 2021 è previsto il raddoppio del magazzino di lavorazione di Furci per rispondere alle crescenti richieste del mercato. L'obiettivo è anche quello di allargare la base dei terreni di proprietà, a gestione diretta, nelle zone più vocate, in particolare in provincia di Siracusa. L'avere scommesso sul biologico ha rappresentato la svolta per l'attività.

Nel 2015, la CAI è entrata in Toscana acquisendo un magazzino a Grosseto, specializzato nella lavorazione di ortaggi biologici. Si è aperta così una nuova attività, che riguarda ortaggi bio sia di origine toscana che di origine siciliana, per complessive 2.000 ton nel 2019. E' stata una tappa non secondaria nello sviluppo di CAI, forse strategica in un'ottica futura. Il magazzino toscano avvicina infatti la produzione alle piattaforme della grande distribuzione dell'Italia centrale e settentrionale, oltre che all'Europa. Puntando su un prodotto e su un servizio di qualità, la cooperativa ha fidelizzato i fornitori e allargato progressivamente il numero dei clienti, in un processo che è ancora in pieno corso.

Per maggiori informazioni: 
Salvatore Scarcella
Società Agricola Cooperativa
Agricoltori Ionici CAI A R.L.
Via Cesare Battisti 315
98023 Furci Siculo (Me)
+39 348 810 2056
caiarl@caiarl.com
www.caiarl.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto