Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Start-up neozelandese utilizza TikTok per ovviare alla carenza di raccoglitori

Una start-up tecnologica di Gisborne sta cercando di ovviare alla carenza di raccoglitori in Nuova Zelanda, utilizzando il social media TikTok per occupare centinaia di posti di lavoro. L'azienda, fondata da Candice Pardy di Gisborne, ha lanciato una campagna sui social media che durerà da tre a sei mesi. L'obiettivo è occupare centinaia di posti vacanti nel settore dell'orticoltura, nella zona di Gisborne e nel resto della Nuova Zelanda.

Il responsabile marketing digitale, Kristy Burden, ha dichiarato: "Gli influencer hanno un seguito su TikTok di oltre 2,9 milioni di followers: @uncletics, @unclejacktai, @judaxx, @whoisbuskey e @nixonsto contano molta gente del posto che li segue per strada per scattare delle foto".

"Abbiamo trascorso un paio d'ore visitando i diversi frutteti della regione dove il team di creatori di contenuti, tutti tra i 20 e i 25 anni, ha diretto, girato e modificato una varietà di contenuti molto entusiasmanti per noi. La creazione dei contenuti è stata rapida: questi ragazzi possono produrre una versione finale in pochi minuti, il loro è un vero lavoro".

Jobloads è un mercato del lavoro che aiuta le persone a trovare un'occupazione e a progredire in quello che fanno. L'app mette al centro il rispetto dei diritti umani di ogni lavoratore della filiera. Burden ha detto a gisborneherald.co.nz che la nuova campagna, che è indipendente dalla quella governativa (‘Help the Harvest’) per reclutare i raccoglitori, durerà dai tre ai sei mesi.

Fonte della foto: Jobloads.co.nz


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto