Tom Stenzel e Cathy Burns rispondono alle domande sulla nuova associazione

Il mantra della fusione PMA/United Fresh e' "meglio insieme"

Il 31 marzo, la United Fresh Produce Association e la Produce Marketing Association (PMA) hanno annunciato che, a partire dal 1° gennaio 2022, si uniranno e diventeranno un’associazione commerciale globale (cfr. FreshPlaza del 02/04/2021). Il 1° aprile, Tom Stenzel e Cathy Burns hanno tenuto una conferenza per rispondere a qualsiasi domanda su come avverrà questo processo e cosa significherà per i membri dell'industria dell’ortofrutta di tutto il mondo. Hanno presentato i passaggi compiuti finora, il calendario degli obiettivi, la portata mondiale della nuova associazione e quello che l'industria si aspetta nei prossimi mesi.
 
All’inizio della conferenza, gli amministratori delegati Michael Muzyk e Dwight Ferguson hanno fatto alcune considerazioni di apertura. "Abbiamo l'opportunità di fare qualcosa che è stato testato più volte, e sono orgoglioso di averlo realizzato insieme. Meglio insieme sarà il nuovo mantra, e questa sarà un’associazione completamente nuova. Aiuteremo e sosterremo il settore, guideremo il cambiamento e stimoleremo un maggiore consumo di frutta e verdura in tutta l'America e nel mondo", ha detto Muzyk. Ferguson ha aggiunto: "Si tratta davvero di creare più valore per i membri di United e PMA. Entrambe le associazioni hanno una lunga e ricca tradizione in questo e, insieme, lo faremo anche meglio in futuro".

Il processo finora
L'industria ne è venuta a conoscenza solo pochi giorni fa ma Stenzel e Burns pianificano questo passaggio da circa sei mesi. "E' da tanto tempo che io e Cathy lavoriamo insieme su questioni come la sicurezza alimentare e la stesura della Carta etica. Man mano che il rapporto cresceva, ci siamo chiesti: 'Potremmo fare meglio insieme?' Sin dall’inizio abbiamo avuto una visione condivisa", dice Stenzel. E Burns aggiunge: "Ci siamo trovati d’accordo sulle nostre sette strategie fondamentali. C'è ancora molto lavoro da fare, ma la chiave sarà fornire ciò di cui il settore ha bisogno e farlo in maniera efficace".
 
Anche se non è stata la pandemia a portarci a prendere questa decisione, ne ha avuto un ruolo. Stenzel sostiene: "Non si trattava di ciò che stava accadendo durante la pandemia alle nostre associazioni, ma al nostro settore e ai nostri membri. La crisi ci ha portato a chiederci se potevamo fare di più per i nostri membri e per il settore in generale. C'è ancora molto lavoro da fare per aumentare il consumo dei prodotti ortofrutticoli e la redditività dei nostri membri, e questo è il nostro obiettivo in questo passaggio". Burns è d'accordo, e aggiunge: "La pandemia ha stimolato lo scambio fra noi, ma il rapporto che io e Tom abbiamo tra noi è stato il motore della decisione".

Portata globale
PMA ha attualmente già le sue sedi in tutto il mondo e il piano è che rimangano attive e possibilmente si espandano anche di più. "Abbiamo una forte presenza in Sudafrica, Brasile, Cile, Messico, Australia e Nuova Zelanda, e stiamo iniziando a lavorare in Cina. Manterremo questi dipartimenti nazionali perché sono molto importanti per garantire la nostra portata globale. Ma sono particolarmente importanti perché, anche se siamo un'associazione globale, dobbiamo affrontare le esigenze dei mercati locali e rafforzare le imprese locali in quei mercati. Quindi, manterremo la nostra presenza in quei Paesi e speriamo di estenderla anche altrove. Penso che la nuova associazione possa apportare solo miglioramenti alla nostra attuale portata globale", condivide Burns.

Stenzel aggiunge: "Anche per quanto riguarda gli Stati Uniti, è importante essere strettamente coinvolti nei sistemi di regolamentazione internazionale, come l'ONU o l'OMS. Sarà molto prezioso avere una visione internazionale molto più ampia e costruire degli standard armonizzati che consentano la sussistenza a tutti i nostri membri. Un terzo dei membri del board è distribuito in tutto il mondo e tutti hanno accolto la notizia della nuova associazione con entusiasmo, il che dimostra che questa è una passaggio che porterà solo cose positive per la comunità globale".

Cosa aspettarsi nei prossimi mesi
La nuova associazione sarà lanciata ufficialmente il 1 ° gennaio 2022. Fino ad allora, United Fresh e PMA lavoreranno duramente per consolidare i piani della nuova associazione, oltre a pianificare e realizzare più eventi. "Se sarà possibile tenere la nostra fiera United Fresh a Los Angeles tra pochi mesi, lo faremo. Ci speriamo ancora e siamo in contatto costante con le autorità di Los Angeles che però, al momento, non possono ancora confermare lo svolgimento della fiera al chiuso. C'è sempre la possibilità di spostare l'evento lontano dalla California. Abbiamo appena assistito a una fiera di successo di Viva Fresh in Texas, quindi abbiamo verificato che una fiera in presenza può funzionare. Faremo del nostro meglio per riunirci da qualche parte e in qualche modo, a giugno prossimo", dice Stenzel.
  
Nel frattempo, a fine luglio, si terrà a Monterey la fiera PMA Foodservice Delivered. "La risposta che abbiamo ottenuto è stata travolgente", dice Burns. "Il Fresh Summit si terrà in ottobre in presenza e finora il numero degli espositori si avvicina ai livelli del 2019. Dopo aver dovuto fare affidamento sui metodi digitali per così tanto tempo, il settore vuole partecipare di persona e noi ci stiamo impegnando affinché questo accada", conclude Burns.

Stenzel e Burns sperano di salire insieme sul palco al Fresh Summit di ottobre e condividere un piano concreto per il lancio ufficiale della nuova associazione.

Per maggiori informazioni:
Mary Coppola
United Fresh Produce Association
+1 202 303 3425
mcoppola@unitedfresh.org 

Siobhan May
Produce Marketing Association
+1 302 781 5855
smay@pma.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto