Pellicola per frutta e verdura progettata per rilevare i residui di agrofarmaci

Una tecnologia, destinata a rilevare i residui di agrofarmaci su frutta e verdura è attualmente in fase di sviluppo da ricercatori dell'Università ITMO (Russia), l'Università nazionale di Singapore, e l'Università di Rovira i Virgili (Spagna). E' descritta in un documento che è stato recentemente pubblicato sulla rivista Nanoscale.

Secondo un articolo su newatlas.com, il processo comporta la combinazione di nitrato d'argento e il composto organico melamina, quindi l'aggiunta della miscela a una piastra di Petri contenente uno strato di base di gel di agar. Il nitrato d'argento reagisce con gli altri ingredienti, formando dei cristalli. Dopo l'esposizione alla luce, questi si decompongono per formare nanoparticelle d'argento.

Il tutto viene poi essiccato, formando una pellicola leggera e flessibile. Quando questa pellicola viene posta su un pezzo di frutta e bagnata con alcool, la melamina attira le molecole di agrofarmaci presenti sulla buccia del frutto.

I dipendenti di un supermercato possono così controllare il modo in cui la luce viene riflessa dalle nanoparticelle d'argento nella pellicola, utilizzando uno spettrometro ottico portatile.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto