Sander De Proost

Estensione della gamma di ortofrutta biologica per BelOrta

Il segmento biologico di BelOrta ha concluso positivamente l'anno scorso, con un incremento rispetto al 2019. "Un buon risultato - afferma Sander de Proost, di BelOrta - Quello del biologico è già un gruppo di prodotti in crescita e in alcuni momenti dell'anno la crisi pandemica ha avuto un impatto sulle vendite di prodotti biologici. Il segmento del bio stava già sperimentando una crescita, ma durante la crisi di coronavirus e i lockdown c'è stata un'accelerazione. Questo incremento è dovuto al fatto che sempre più acquirenti (+3%) vengono in contatto con i prodotti biologici e li acquistano più spesso. Oltre all'aumento della domanda consapevole, la crescita è stata sostenuta anche dalle tendenze di mercato come l'aumento nella domanda di prodotti confezionati. In ogni caso, frutta e verdura bio sono state scelte da un maggior numero di persone".


Sander De Proost

"Nel 2021, abbiamo molto in programma per il segmento biologico. Attualmente, stiamo investendo pesantemente in un'ulteriore differenziazione. Disponiamo di 114 referenze al momento, ma vogliamo espandere la gamma. Prevediamo l'arrivo dei nostri primi asparagi biologici a metà aprile e, quest'anno, amplieremo l'assortimento di lattuga offrendo, tra le altre, la iceberg biologica. L'ampliamento della gamma ci permetterà di continuare a crescere. A livello globale, si continua a rilevare una domanda maggiore per i prodotti biologici rispetto alla fornitura e, di conseguenza, per soddisfare tale domanda bisogna incrementare la produzione".

Affinché la fornitura aumenti, si deve al contempo incrementare la superficie coltivata, quindi c'è bisogno che un numero maggiore di coltivatori passi dall'agricoltura convenzionale a quella biologica. "Non è sempre facile - spiega Sander - I coltivatori sono interessati alla coltivazione biologica, ma non sempre osano intraprenderla. Una volta considerato il periodo di conversione di due o tre anni, molti coltivatori lasciano perdere. Noi, come BelOrta, siamo consapevoli di questo e cerchiamo di guidare gli agricoltori ad affrontare il processo nella maniera migliore possibile. Bisogna mostrare loro la luce alla fine del tunnel. Ecco perché ci impegniamo a guidare e supportare i coltivatori durante tale periodo. Assisteremo il più possibile qualsiasi produttore sia disposto a compiere questo passo".

"Abbiamo una base di clienti molto ampia e variegata, che acquista prodotti biologici da BelOrta. Abbiamo clienti specializzati nella gamma biologica, come grossisti biologici, negozi di prossimità e catene specializzate. Tuttavia, i prodotti bio vengono acquistati anche dai clienti che acquistano i prodotti convenzionali. Spesso utilizziamo l'imballaggio per distinguere tra convenzionale e biologico. Quest'anno vogliamo anche fare qualche passo in avanti in termini di confezionamento per i prodotti biologici. Ci concentreremo sulla riduzione della plastica e utilizzeremo fascette e tasche in cartone e altri materiali di imballaggio. Per i prodotti biologici utilizziamo spesso gli imballaggi - conclude Sander - quindi vogliamo che siano il più sostenibili possibile".

Fonte: https://allesoverbio.be/artikels/hoe-raakt-bio-in-de-winkel 

Per maggiori informazioni:
Sander De Proost
BelOrta 
Mechelsesteenweg 120
2860 Sint-Katelijne-Waver
Tel: +32 (0)471 49 0894
Email: sander.deproost@belorta.be     
Web: www.belorta.be    


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto