Avvisi























Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Dal Consorzio Italiano Vivaisti (CIV) un invito ufficiale ai retailers

Category Program: innovativo progetto per avvicinare la ricerca al consumatore

"Il nostro obiettivo è quello di lavorare direttamente con i principali retailer per colmare l'attuale lacuna nel processo di sviluppo varietale, collegando il consumatore finale con i breeder (costitutori di nuove varietà, ovvero il CIV), sostenendo così i retailer nel mercato competitivo, al fine di portare nuove varietà di alto valore aggiunto sugli scaffali degli store, selezionate per poter soddisfare le esigenze di alcuni segmenti di clientela".

Così Marco Bertolazzi, responsabile sviluppo commerciale del Consorzio Italiano Vivaisti (CIV) spiega il nuovo "Category Program" per avvicinare l'azienda al consumatore passando attraverso una migliorata collaborazione con la GDO: "Il Category Program del CIV mira a convalidare rapidamente, insieme ai retailer, l'adattamento, l'aderenza e l'idoneità di nuove varietà promettenti rispetto al mercato di riferimento attraverso un percorso di valorizzazione su misura, a partire dall'identificazione delle idonee varietà candidate, a denominarle in modo congrue ed infine a definire efficaci strategie di branding (es.: co-branding e/o commercializzazione delle varietà all'interno delle private label dei retailer) e di gestione della filiera".

A partire dagli anni '90, molte nuove varietà di melo sono diventate sempre più popolari, diminuendo via via la superficie delle varietà tradizionali. Alcune di queste nuove varietà sono state lanciate adottando il cosiddetto modello di business "Club", che permette un controllo delle superfici piantumate ed una gestione integrata e coordinata tra i vari stakeholder della filiera.

"Questo progetto – continua Bertolazzi - è specificamente rivolto ai Category Manager dei Retailer che riconoscono la necessità di acquisire varietà in esclusiva e rafforzare il proprio rapporto con i costitutori di varietà".

L'aumento dei progetti Club è legato al principale obiettivo di trasformare una commodity in un bene ad alto valore aggiunto.

Tali modelli di business possono essere molto impegnativi, a causa della varietà di competenze necessarie per la loro attuazione.

I progetti "Apple Club" possono infatti affrontare questioni, per citarne alcune, relative allo sviluppo aziendale, licenze, legali, marketing, vendita al dettaglio, gestione delle operazioni, logistica, protezione della proprietà intellettuale, ecc..

Questi aspetti gestionali potrebbero essere risolti se i costitutori costruissero una maggiore relazione di fiducia direttamente con i Retailer e viceversa, i quali sono i principali attori che presidiano il canale di Vendita e che dovrebbero infatti essere maggiormente coinvolti nel processo di sviluppo della varietà, in quanto sono le parti interessate più vicine al consumatore finale e a coloro che gestiscono uno spazio così limitato degli scaffali all'interno dei punti di vendita.

CIV, azienda italiana di breeding e gestione delle varietà, con un'esperienza di 40 anni nel breeding della frutta e nella concessione di licenze per nuove varietà di mele e fragole, invita ufficialmente i retailer nazionali ed internazionali.

"Riconoscendo le sfide sopra discusse – conclude - relative a qualsiasi nuovo Progetto Club e la relativa necessità di costruire una stretta relazione di fiducia con i retailer, CIV ha concretizzato il Category Program".

Contatti:
CIV-Consorzio Italiano Vivaisti
Statale Romea 116 
44022 San Giuseppe di Comacchio (FE)
Tel.: 0533 399431
Email: info@civ.it
Web: www.civ.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto