Avvisi



















Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Prevista una crescita dell'export di fragole egiziane del 20-30 per cento

La stagione egiziana delle fragole è attualmente in pieno svolgimento. Nei prossimi due mesi si esporteranno le fragole fresche per poi passare a quelle surgelate, anche se la loro esportazione è già iniziata. Secondo l'azienda Fruit Kingdom for Export, in Egitto la produzione di questo frutto sta crescendo in modo significativo e, poiché altri Paesi produttori stanno avendo dei problemi, gli egiziani potranno rappresentare un’alternativa sul mercato.

Per i prossimi due mesi, l'Egitto continuerà a esportare fragole fresche. Secondo Amr Kadah, amministratore delegato e agronomo di Fruit Kingdom for Export, la domanda è molto alta al momento. "La stagione delle fragole fresche egiziane è iniziata normalmente a novembre e durerà fino a febbraio, mentre quella delle fragole surgelate inizia a gennaio e termina a maggio. Poiché in alcuni Paesi produttori, il clima sfavorevole - con forti piogge e freddo - ha avuto delle conseguenze molto negative sui raccolti, in questa stagione le fragole egiziane sono molto richieste. Anche da nazioni che negli ultimi 15 anni, da quando sono stato impegnato in questa attività, non ce le avevano mai chieste, come ad esempio l'Europa sud-orientale".

"Mentre l'Europa è colpita da un'ondata di forte freddo, in Egitto la temperatura giornaliera è superiore ai 20 °C. Gli scaffali dei negozi europei, e di altri Paesi, hanno bisogno delle nostre fragole. In tali circostanze, ci aspettiamo un aumento delle esportazioni di circa il 20% per le fragole fresche e del 30% per quelle surgelate, rispetto all'anno scorso".

In diversi Paesi, i problemi meteo e le sfide poste dalla pandemia creano una situazione unica per gli esportatori egiziani di fragole. Kadah spiega che le interruzioni nella catena logistica renderanno difficile la consegna delle merci in tempo. "La sfida principale è consegnare in tempo i frutti a tutti i clienti che le richiedono. La domanda di fragole egiziane è aumentata notevolmente, a causa del clima e delle maggiori richieste del mercato europeo, rispetto allo scorso anno. L'andamento della domanda dei piccoli frutti è estremamente alto, attualmente ancora di più in Europa occidentale, mentre l'offerta è inferiore a livello globale, ad eccezione di quella egiziana".

"La maggior parte dei produttori egiziani non ha aumentato la produzione a causa della pandemia e del timore di non riuscire a vendere le fragole. Noi della Fruit Kingdom abbiamo optato per un aumento della produzione, anche se gestiamo una vasta area di coltivazione di fragole, una delle più grandi in Egitto. La pandemia ha causato delle interruzioni nel trasporto delle merci, ha dimezzato la capacità di trasporto, soprattutto per via aerea e su strada, e le fragole fresche vengono trasportate principalmente in aereo. Siamo impegnati come non mai nel trovare il miglior metodo di spedizione per i nostri clienti. Questa è sicuramente la sfida maggiore che stiamo affrontando".

Sebbene Kadah capisca che i Paesi produttori di fragole potrebbero essere interessati al prodotto solo in questa stagione, ritiene che l'Egitto abbia una grande occasione per guadagnarsi la loro fiducia. "I mercati più importanti per le nostre fragole sono ancora Europa, Russia, Paesi del Golfo Arabo, e l'Asia orientale per le fragole fresche e surgelate. Sebbene i mercati non siano cambiati, sono avvenuti delle variazioni al loro interno. Ad esempio, i Paesi europei che non hanno mai importato prima fragole, sono ora i primi a chiedercele. Sono consapevole che questa domanda è legata ai nostri buoni prezzi e agli eventi climatici estremi, e che la situazione potrebbe essere diversa il prossimo anno. Tuttavia, questi Paesi normalmente hanno i loro clienti abituali, che ora possono provare per la prima volta le fragole egiziane. La nostra fragola viene coltivata in modo più naturale che altrove e i clienti non dimenticheranno il suo gusto unico e le sue eccezionali proprietà nutritive. Ovviamente, puntiamo anche su questo fattore".

La coltivazione egiziana di fragole è in costante sviluppo e registra un aumento delle rese. "Secondo i dati del Ministero egiziano dell'agricoltura e della bonifica dei terreni, l'Egitto esporta 20.000 tonnellate di fragole fresche e 4 milioni di piantine di fragole all'anno. Le principali varietà di fragole egiziane sono Festival, Fortuna, Florida, e una nuova varietà chiamata Sweet Sensation. Quello che stiamo facendo è introdurre sempre nuove varietà e nuove tecnologie di produzione. Questa stagione, per tutta la sua durata, si tradurrà in rese più elevate di circa il 30%, rispetto allo scorso anno, e in una migliore qualità della frutta", spiega Kadah.

"Quest'anno venderemo sicuramente più fragole, a giudicare dalle reazioni del mercato registrate finora, e analizzeremo attentamente i risultati della stagione per prepararci bene alla prossima. Non sono minimamente preoccupato per il posizionamento delle nostre fragole sul mercato".

"Quello che vogliono tutti i produttori ed esportatori egiziani è imporsi il più possibile sulla scena mondiale, esportando fragole fresche come marchio riconoscibile, con la percentuale più bassa possibile di plastica e quella più alta di materiali biodegradabili negli imballaggi. L'Egitto ha tutti i requisiti per diventare uno dei Paesi di riferimento nella produzione agricola di frutta e verdura, in primis per le fragole. Senza falsa modestia, come agronomo sono convinto che, rispetto a tutti i parametri richiesti dal settore, è un successo che ci meritiamo", conclude Kadah.

Per maggiori informazioni
Amr Kadah
Fruit Kingdom for Export
Tel.: +20 100 928 8377
Email: amr.kadah@mail.ru  
LinkedIn: www.linkedin.com/in/amr-kadah


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto