Avvisi























Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Stephan Schilling, Divimove LLC

I rivenditori di frutta e verdura devono aprirsi maggiormente al marketing

Frutta e verdura sono alimenti base e, per questo motivo, si potrebbe pensare che per questo gruppo di prodotti non sia necessario investire nel marketing. In realtà, invece, c'è ancora molto da fare per aumentare ulteriormente il consumo di cibi salutari. Ne abbiamo parlato con Stephan Schilling, responsabile PR e comunicazioni della Divimove: "Il commercio tedesco di frutta e verdura deve aprirsi maggiormente al marketing".

Durante il Congresso tedesco sul settore frutta e verdura del 2020 (DOGK), svoltosi a Düsseldorf, Schilling aveva già presentato un'idea circa le possibilità del marketing moderno nell'industria alimentare. La presentazione era stata molto apprezzata dal pubblico: "L'obiettivo era di fungere da campanello d'allarme per gli operatori del settore. Ma finora i produttori in particolare, e in una certa misura i rivenditori, non hanno avuto il coraggio di fare il primo passo. Spesso, i decisori sono troppo lontani dal clima del momento e dalle generazioni che vogliono raggiungere. Eppure, le possibilità e lo spazio per il cambiamento sono praticamente infinite".


Stephan Schilling durante la sua presentazione al DOGK 2020.

Allora qual è il problema, il settore alimentare è troppo conservatore? "Niente affatto, e ci sono anche dei buoni esempi. In Germania, i rivenditori di generi alimentari, soprattutto le grandi catene, da diversi anni lavorano sempre di più e con successo sulla loro immagine, e non di rado sono anche tra i primi a muoversi su nuove piattaforme, come TikTok. Anche all'estero, soprattutto negli Stati Uniti o dai nostri vicini olandesi, c'è decisamente più coraggio nella comunicazione del marchio digitale. Questo vale sia per il B2C che per il B2B".

Il fatto è che c'è una nuova generazione di clienti verso cui sarebbe bene rendere più appetibile il consumo di frutta e verdura: "Deve esserci un cambiamento di mentalità, bisogna cambiare la prospettiva: bisogna mettere il gruppo target al centro della strategia di marketing. Questo implica anche uscire dalla propria zona di comfort e parlare la lingua dei consumatori e delle nuove piattaforme. Questo è possibile anche nei format per il commercio di frutta e verdura. I social media sono eccellenti, per questo, perché rispetto ai classici media puoi testare molte strategie con investimenti inferiori e anche riadattare le campagne". Schilling fa appello al settore "Siate meno timidi, agite!".

Il modello si è rafforzato sempre più nel 2020: "Le persone sono più impegnate che mai a casa su argomenti come salute, fitness, cucina e pasticceria: questo è un punto di partenza perfetto per un'iniziativa del settore ortofrutticolo tedesco".

Per maggiori informazioni:
Stephan Schilling
Divimove
M.: +49 162 249 249 5
T.:  +49 30 568 380 61  
E.:  stephan.schilling@divimove.com
W.: https://www.divimove.com 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto