Mele polacche: prezzi finora stabili

La stagione polacca delle mele è già in svolgimento, influenzata dalla seconda ondata europea del coronavirus. Le previsioni sono che la pandemia lascerà un segno indelebile, modificando frutteti, magazzini e destinazioni di vendita. Con l’arrivo di gennaio, verranno aperte le celle refrigerate polacche, il che potrebbe portare anche a un aumento dei prezzi.

Secondo Jan Nowakowski, direttore di Genesis Fresh, la stagione polacca delle mele sta andando abbastanza bene. "Siamo a circa un terzo della stagione. Molte mele sono state vendute sui mercati europei, come nei Paesi Bassi e in Belgio, perché quest'anno hanno volumi limitati. Inoltre, a causa delle forti grandinate abbattutesi in Polonia e che hanno causato dei danni alle mele, molti di questi frutti sono stati destinati all’industria di trasformazione. A gennaio inizieremo con le mele che sono state conservate nelle celle refrigerate in atmosfera ULO (Ultra Low Oxygen). Una buona quantità di volumi sarà destinata alle spedizioni su lunga distanza, verso l'Asia e l'Africa".

Non si può negare che sul mercato delle mele polacco gli effetti del coronavirus siano visibili ma, nel complesso, il cambiamento nel comportamento dei consumatori è stato positivo: "Il Covid-19 ha sicuramente avuto un impatto anche sui prodotti ortofrutticoli. In autunno, affrontavamo la seconda ondata pandemica ma, nel frattempo, il consumo di frutta (e in particolare di mele) era a un buon livello. Le persone sono diventate più consapevoli rispetto alla loro salute e al consumo di frutta e verdura per rafforzare il sistema immunitario. Le mele contengono molte vitamine e sono in cima alla lista dei consumi di frutta. Di conseguenza, la domanda di mele rimane buona", spiega Nowakowski.

"Abbiamo più volumi rispetto alla scorsa stagione e quindi il livello dei prezzi è inferiore, in questa campagna. Finora, le quotazioni delle mele sono rimaste stabili. Idared costa 0,45 euro/ kg, Jonagold e Champion 0,47 euro/kg, Golden 0,52 euro/kg e Gala 0,61 euro/kg. A gennaio, i prezzi aumenteranno poiché venderemo le mele provenienti dai magazzini refrigerati ULO".

Poiché il mercato ha dovuto affrontare delle difficoltà, come quella dell'embargo russo, Nowakowski nota che il settore delle mele, per adattarsi meglio alla situazione commerciale, sta cambiando: "La Polonia produce il maggior volume di mele, in Europa. Pertanto è l’operatore chiave nel settore melicolo. Il comparto sta cambiando a causa dell'embargo russo, delle preferenze dei consumatori e ora anche del coronavirus. Quindi stiamo tutti ammodernando i nostri frutteti, i magazzini e cercando nuove destinazioni, per soddisfare meglio le richieste e le opportunità del mercato. Le mele polacche si distinguono sul mercato per la qualità e il prezzo".

Per maggiori informazioni:
Jan Nowakowski
Genesis Fresh
Tel. +48 223 783 405
Email: info@genesisfresh.com 
www.genesisfresh.com  


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto