Intervista a Paolo Petrella di Agriselva

Valorizzare la filiera del noce puntando sulla specializzazione

"La sgusciatura delle noci viene effettuata come a mano, mediante un impianto innovativo che prevede l'iniziale rottura meccanica del guscio, e dopo di che avviene la selezione manuale da parte delle donne ,che con occhio esperto, riconoscono i difetti e l'autentica qualità del prodotto che poi viene confezionato. Questo sistema rappresenta il nostro punto di forza. Con il nostro impianto, è possibile sgusciare diverse varietà e innumerevoli tonnellate di prodotto al giorno, garantendo un' elevata resa e valore del gheriglio. L'innovazione di processo insieme alla passione per questo frutto e alla conduzione familiare dell'azienda, ci rende competitivi sul mercato ". Così dichiara Paolo Petrella, direttore di Agriselva, insieme a suo cugino Francesco De Luca, commerciale dell'azienda, specializzata nella lavorazione delle noci tutti i giorni dell'anno.

In foto Paolo Petrella e Francesco De Luca di Agriselva

L'azienda nasce nel 1999 ad Acerra, in provincia di Napoli, si è distinta inizialmente per la lavorazione dei prodotti del territorio locale: noci di Sorrento e Kaki Vainiglia (Napoletano). Oggi però si occupa esclusivamente della lavorazione di noci per rispondere anche alle richieste più attuali di consumo e di coloro che ricercano un prodotto lavorato in Italia e di alta qualità.

Agriselva ha ereditato terreni con noceti specializzati in Sorrento e Chandler già da alcuni decenni, in quanto i capostipiti dell'attuale famiglia, Mariniello Gaetano e Nicola Petrella credevano nella coltivazione di questo albero(per l'utilizzo del prezioso legno per fare mobili) ancor prima che la Medicina ne decantasse gli eccellenti valori nutritivi del frutto. Attualmente gestisce i primi 4 ettari di produzione a regime biologico. "Inoltre oggi è al servizio di tutti i produttori (singoli o associati) perché funge da centro raccolta noci della Campania, effettuandone la lavorazione dalla raccolta all'eliminazione del mallo, dall'essicazione alla calibrazione e alla sgusciatura. Per coloro che aderiscono al nostro progetto di filiera si garantisce futuro e valore all'attività del nocicoltore".

"La nostra mission - prosegue Petrella - è la valorizzazione della noce passando attraverso tutte le risorse economiche aziendali e tecnico scientifiche al fine di migliorare la lavorazione di tale referenza. Tant'è vero che ci poniamo al servizio degli interlocutori della filiera del noce con la nostra innovazione tecnologica e il nostro know-how per preservare la qualità finale della merce".

L'azienda dispone di impianto di stoccaggio di 1000 mq, con tre celle frigorifere per una capienza di 200 tonnellate. Inoltre, in azienda sono presenti due linee di lavorazione: una per il biologico e una per il convenzionale. "La produzione biologica del noce può avere sicuramente un corposo percorso di crescita, accompagnato però dallo sviluppo di ulteriori mezzi tecnici idonei alla gestione della coltivazione".

"Gli interlocutori di riferimento dell'azienda - conclude Petrella - sono poche ma grandissime realtà Italiane che condividono la fiducia, l'onestà, la passione, e la volontà reciproca di rendere la coltivazione della terra non una ricchezza da usurpare ma una ricchezza da proteggere e gestire per il benessere dell'agricoltore attuale e futuro. Nei prossimi anni contiamo di portare avanti l'ambizioso progetto di elevare gli standard aziendali ai vertici internazionali".

Contatti:
Agriselva Sas di Petrella Amedeo & C
Via S.Maria la selva, 3 80011 Acerra (Na)
C.so Vittorio Emanuele II,107 80011 Acerra (NA)
Tel.: (+39) 081 8446196
Cell.: (+39) 335 7032366
Email: paolo.agriselva@gmail.com
Web: www.agriselva.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto