Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Dati Ismea dal 14 al 20 settembre 2020

Mercato agevole per le ultime drupacee, si intensifica la raccolta di mele e pere

Nella terza settimana di settembre 2020 il mercato si è confermato agevole per le ultime partite di pesche, nettarine e susine, in virtù di una positiva attività della domanda. Si è intensificata ed estesa la raccolta per le mele e le pere, con conseguente ampliamento della gamma varietale disponibile per il mercato. Non si registrano grosse variazioni per l'uva da tavola sia in termini di volumi scambiati che di quotazioni.


Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine.

Pesche e nettarine: in normale e progressivo assottigliamento l'offerta sui mercati, rappresentata dalle ultime quote di prodotto provenienti dalle aree vocate della Sicilia e dai siti più tardivi del nord. Le limitate disponibilità - immesse sul circuito commerciale e dal profilo qualitativo apprezzabile - hanno continuato a incontrare l'attenzione della domanda. I prezzi sulle piazze ancora attive hanno mostrato una generale stabilità, fatta eccezione per il prodotto proveniente dall'areale forlivese scambiato sulla base di quotazioni in incremento a fronte di disponibilità ormai esigue cui è corrisposta una maggiore richiesta.

Susine: in progressivo assottigliamento le disponibilità di prodotto. L'offerta, prevalentemente costituita dalla varietà Angeleno e da residue quote di President, avviata sui mercati ha continuato ad essere oggetto di una discreta attività della domanda. I prezzi sulle differenti piazze monitorate hanno mostrato una sostanziale stabilità, fatta eccezione per l'Angeleno di provenienza modenese, i cui listini si sono assestati al ribasso a fronte dei minori quantitativi richiesti.

Uva da tavola: il mercato non ha mostrato grosse variazioni sia in termini di volumi scambiati che di quotazioni. Da segnalare solamente l'incremento del listino osservato per la Crimson sulla piazza di Bari, oggetto di una maggiore richiesta soprattutto sul finire della settimana e per la varietà Italia nel foggiano e nella Bat, a fronte dei minori quantitativi raccolti ed immessi sui mercati. Di contro per la Red Globe l'insorgenza di problematiche qualitative legate alla shelf life del prodotto hanno limitato le vendite con quotazioni in ulteriore flessione.  Non si registrano variazioni nell'areale siciliano e nel metapontino, dove una domanda in linea con le quantità offerte ha permesso alle quotazioni di attestarsi sugli stessi livelli precedentemente acquisiti.

Meloni: in ulteriore assottigliamento le quote di prodotto immesse sui mercati.  Ai minori volumi commercializzati, si è contrapposta una buona attività della domanda grazie anche al perdurare di temperature favorevoli al consumo. In tale contesto, le contrattazioni concluse si sono svolte agevolmente e sulla base di quotazioni che hanno teso al rialzo per le ultime partite di provenienza foggiana e veronese.

Mele da consumo fresco: in pieno svolgimento le operazioni di raccolta negli areali del Trentino Alto Adige. Con l'intensificarsi della raccolta si amplia anche la gamma varietale disponibile per il mercato. Si conferma apprezzabile lo standard qualitativo del prodotto sebbene per le varietà rosse il perdurare di temperature al di sopra della media stagionale non sta favorendo il regolare processo di colorazione dei frutti. Sotto il profilo degli scambi, le contrattazioni concluse sia in campagna che per il prodotto in uscita da magazzino sono proseguite in un contesto di discreto interesse e sulla base di quotazioni sostanzialmente stabili. Solo per la Gala di provenienza veneta una maggiore richiesta ha permesso alle quotazioni di beneficiare di rialzi. Di contro nel cuneese l'immissione sul mercato di maggiori quantitativi di prodotto, dal profilo qualitativo non sempre apprezzabile, ha rallentato le vendite con prezzi che hanno teso al ribasso.

Pere da consumo fresco: continuano con regolarità le operazioni di raccolta per le varietà autunnali. Le contrattazioni in campagna si sono svolte in maniera fluida e sulla base di prezzi stabili. Solo per le ultime partite di provenienza veronese una domanda interessata ha permesso alle quotazioni di beneficiare di rialzi. Il prodotto in uscita dal magazzino ha continuato a interessare le varietà Williams, Abate Fetel e i primi quantitativi di  Kaiser. Le contrattazioni sono risultate ancora limitate, ma in linea con il periodo stagionale. Sotto il profilo delle quotazioni, si continua ad evidenziare un livello di prezzi inferiore rispetto alla passata stagione quando la produzione è risultata fortemente deficitaria. Non sono state osservate particolari variazioni per le ultime quote di pere estive sia in termini di volumi scambiati che di quotazioni.

Fonte: ismeamercati.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto