A darne notizia Norida Kodir Abdullaeva di JPF Agri

Arrivano i primi meloni uzbeki sul mercato olandese

Due settimane fa sul mercato olandese sono arrivati i primi meloni dell'Uzbekistan. I volumi sono destinati ad aumentare dal momento che l'importatore (che ha cominciato con un primo camion) ha ordinato immediatamente altri quattro carichi di meloni tradizionali uzbeki. L'arrivo nei Paesi Bassi è stato persino riportato dalla stampa nazionale uzbeka.

Nodira Kodir Abdullaeva, proprietario della JPF Agri e ambasciatore commerciale dell'Associazione degli esportatori uzbeki, è una delle forze trainanti dietro a questa prima importazione di frutta e verdura uzbeka.

"I meloni vengono coltivati ovunque nel paese - spiega Abdullaeva - Continueremo con le importazioni fino a dicembre, soprattutto con i frutti di calibro più piccolo pari a 2 kg, in quanto riteniamo che ci siano meno opportunità sul mercato olandese per i meloni uzbeki che pesano dai 6 ai 10 kg".

Trasporto su strada
I meloni vengono caricati sui camion in Uzbekistan e viaggiano su strada per circa 6-7 giorni. "I costi di trasporto rappresentano, quindi, una parte onerosa, ma in termini di sapore questi frutti non possono essere paragonati a quelli della Spagna, dal momento che si tratta di varietà diverse che non si possono trovare altrove. In Uzbekistan il clima è molto favorevole alla coltivazione dei meloni e di altri ortofrutticoli e ciò significa che le colture necessitano di pochissimi agrofarmaci. Le opportunità per la coltivazione biologica sono, quindi, molte nel Paese. Oltre al trasporto su strada, abbiamo l'opzione del trasporto aereo via Francoforte, per una consegna molto rapida".

In anticipo sul mercato
Dopo la stagione d'importazione dei meloni, Abdullaeva vuole cominciare a importare frutta disidratata (uvetta, albicocche e meloni), noci, mandorle e diversi tipi di fagioli, oltre che melagrane e cachi coltivati nel Paese.

"In futuro dall'Uzbekistan speriamo di importare anche ciliegie e albicocche. Il vantaggio della frutta uzbeka non è dato solo dal clima favorevole, ma anche dal fatto che molti prodotti arrivano prima sul mercato rispetto a quelli di altre nazioni. Per il momento, la frutta va principalmente ai fruttivendoli specializzati e ai negozi di specialità attraverso i mercati all'ingrosso. Tuttavia, spero che anche le catene di supermercati scorgano delle opportunità per la frutta uzbeka, con la quale possono davvero fare la differenza".


Anche le melagrane sono nella lista delle importazioni dall'Uzbekistan

Uzbekistan
C'è una storia che precede l'export di frutta e verdura uzbeka in Europa occidentale. Nel 2017, il parlamento uzbeko ha reso il Paese più aperto all'investimento e al commercio estero e, alla fine del 2019, è stata adottata una nuova strategia agricola per sviluppare ulteriormente l'agricoltura e l'orticoltura. Il Paese è un importante esportatore di ortofrutta nella regione. Il principale mercato di vendita resta la Russia, che è diventata persino più interessante dopo il 2014 e l'embargo a scapito dei paesi Ue, tra cui la Spagna. Con oltre 30 milioni di abitanti, il mercato domestico è interessante anche per il settore locale.

Per maggiori informazioni
Nodira Kodir Abdullaeva
JPF Agri BV
Bolerostraat 30
6544 RK Nijmegen - Paesi Bassi
Tel.: +31 636 099 288
Email: info@jpfagri.nl
Web: www.jpfagri.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto