I prezzi dei pomodori stanno tornando alla normalita', soprattutto nei Paesi Bassi

Si registrano fluttuazioni sui prezzi dei pomodori. Quello che colpisce è che in particolare i Paesi Bassi, la nazione con margini di profitto bassi, è ormai l'unico che ha superato la media quinquennale, con un prezzo medio al chilogrammo di 0,63 euro. Una quotazione che è sullo stesso livello di quella del 2019, e che si avvicina anche al massimo quinquennale.

La domanda è se questo recupero sul prezzo possa ancora compensare una stagione "grigia". Dopotutto, le produzioni sono solo in calo e sta per arrivare il periodo di pressione sul mercato da parte dell'offerta proveniente dal Sud.


Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine. La linea viola è la media del prezzo olandese prima della 35ma settimana (rispetto ai dati europei ufficiali), più alta rispetto agli altri Paesi (Spagna, Italia e Francia).

Paesi Bassi
I prezzi nei Paesi Bassi hanno cominciato a salire dalla settimana 33, con una media appena al di sotto dell'euro nella settimana 35, un livello di prezzo raggiunto l'ultima volta alla fine di aprile.


Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine.

Questo non significa che improvvisamente tutto andrà bene nel 2020, l'aumento dei prezzi farà sì che la media di quest'anno superi nuovamente la media quinquennale. A metà agosto la situazione si presentava diversamente. In media, un chilo di pomodori ha fruttato 0,63 euro fino alla 35ma settimana compresa. Negli ultimi cinque anni si è registrato un livello di 0,54 euro.

Spagna
In Spagna, la stagione riprenderà questo mese, con una nuova riduzione di superficie, stimata tra l'8 e il 10% ad Almería. Anche il prezzo medio scenderà nel 2020 di altri due centesimi, fino a raggiungere 0,57 euro/kg.


Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine.

Questo ulteriore calo del prezzo medio si discosta dalla media quinquennale, che spesso riprende a salire ad agosto.

Tra il 2019 e il 2020, il divario dei prezzi è stato davvero ampio. Nel 2019 è stata raggiunta una media di 0,95 euro, nel 2020 una riduzione di quasi 0,40 euro.

Italia
In Italia, la media è leggermente salita di tre centesimi di euro, rispetto a luglio di quest'anno, ma questo significa che la media è ancora ben al di sotto di quella quinquennale.


Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine.

I prezzi sono in media leggermente superiori rispetto al 2019, quando ad agosto si raggiunsero 0,71 euro. Quest'anno sono 0,76 euro.


Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine.

Belgio
La Commissione europea non possiede alcun grafico dei dati sui pomodori dal Belgio. Tuttavia, sulla base dei dati dell'Associazione delle aste orticole e dell'agenzia statistica belga Statbel, è possibile tracciare un quadro dell'andamento dei prezzi di questa estate.

L'ultima settimana di agosto, la settimana 35, i mercati belgi hanno ricavato una media di 0,24 euro per i pomodori sfusi e di 0,22 euro per i pomodori a grappolo. Si trattava di medie inferiori rispetto alle settimane 34 e 33, quando i prezzi sono scesi lentamente da circa 0,30-0,40 euro. "Tutti i Paesi sono in piena produzione, quindi il mercato è saturo", è stata la conclusione di Benny Cuypers della BelOrta a metà agosto.

Anche luglio non è andato bene, sebbene non malissimo. L'indice dei prezzi che i coltivatori hanno ricevuto per i loro pomodori non è stato nemmeno la metà di quello del 2019. A luglio 2020 Statbel ha registrato 55,98, mentre era 123,52 nello stesso mese nel 2019. Anche giugno e maggio sono risultati inferiori rispetto allo scorso anno.


Clicca qui per un ampliamento degli indici per il 2020 e per quelli degli ultimi cinque anni.

La settimana 36, che non rientra nella panoramica europea, ha mostrato un prezzo medio, per la prima volta, all'asta belga VBT. Il pomodoro sfuso ha fruttato 0,36 euro (rispetto a 0,24 della settimana 35), quello a grappolo 0,27 euro (rispetto a 0,22 della settimana 35).

Francia
Mentre la Francia spesso ha registrato un dato anomalo rispetto alla situazione difficile di quest'anno, ad agosto la media 2020 è scesa sotto quella quinquennale di 1 centesimo di euro.


Clicca per un ingrandimento dell'immagine.

Nei mesi estivi di giugno, luglio e agosto sono stati registrati prezzi inferiori alla media, per cui in agosto la quotazione di 0,68 euro in media si sta avvicinando al prezzo minimo quinquennale di 0,61 euro.


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto