Avvisi





Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Stuart Payne - GP Graders

La partecipazione a tutte le grandi e costose fiere in tutto il mondo non sara' piu' determinante come prima

La pandemia di Covid-19 cambierà definitivamente molte cose ovunque nel mondo, e le aziende dovranno adeguarsi alla nuova situazione in diversi modi.

"Ho sentito da altri operatori del settore che il lato positivo è il fatto che le aziende stiano risparmiando molti soldi in viaggi e carte di credito. Questo ci ha portato a esaminare più da vicino quanto avremmo potuto offrire ai nostri clienti con una consulenza online. Penso che partecipare a tutte le grandi fiere più costose in tutto il mondo non sarà più determinante come prima", afferma Stuart Payne della società di produzione di selezionatrici GP Graders.

"Al momento, gli investimenti continui nei macchinari sono geograficamente molto specifici. Abbiamo effettuato alcune vendite anticipate in Cile, poi sono scemate a causa del sistema bancario che non dà molta libertà di prestito e che ha causato un po' di nervosismo nelle spese in conto capitale. La situazione ha iniziato a riprendersi con l’arrivo della nuova stagione. Negli Stati Uniti, bisogna aspettare e vedere. Ora possono ottenere l'accesso al capitale, ma il focus è altrove, perché al momento il virus è molto diffuso nel Paese. Nonostante ciò, sembra comunque che sarà un anno importante per noi, in quanto stiamo ricevendo molti ordinativi in Australia e siamo come sempre molto impegnati".

Alla GP Graders, gli ordinativi riguardano una vasta gamma di macchinari per le linee di selezione dei frutti, dalle mele al mango, fino alle ciliege e ai mirtilli. In Australia, la manodopera continuerà a essere un problema per molto tempo. Il Paese ha sempre fatto affidamento sugli stranieri per raccogliere e selezionare i frutti. Al momento, la manodopera è estremamente limitata a causa della pandemia, e l’Australia ha chiuso i confini, sia internazionali sia domestici, a tutti i transiti di persone e merci, tranne quelli essenziali. I viaggiatori con zaino e sacco a pelo sono tornati a casa e gli studenti universitari, che solitamente svolgono lavori stagionali, sono rimasti lontani e non si sa quando potranno tornare.

"Nel nord del Paese sta arrivando la stagione del mango e si prevede una disponibilità di sole 8.000 delle 12.000 persone di cui si ha bisogno per il raccolto, il che significa che i frutti rimarranno sugli alberi. Tutti i lavoratori che si trovano ancora nel Paese non possono spostarsi a nord, perché anche i confini statali sono ancora chiusi. Questa situazione sembra destinata a rimanere così, e ora dicono che il Queensland potrebbe rimanere bloccato fino a dicembre.

"Nel complesso, l'attenzione è concentrata su ridurre la manodopera automatizzando il più possibile e, in termini di vendite potenziali, non siamo mai stati più forti di ora. I clienti non andranno da nessuna parte ma aspetteranno, e prevediamo che il prossimo anno sarà per noi di gran lunga il migliore che avremo mai avuto. Noi ci stiamo preparando e stiamo acquistando molti beni strumentali per le nostre fabbriche, quindi siamo pronti. La pandemia è stata un intralcio e alcuni mercati sono stati supportati, mentre altri no. Si tratta soprattutto di prestiti che in alcuni casi le banche non concedono, ma qui in Australia gli istituti di credito sono sostenuti dal governo e prestano liberamente denaro soprattutto all'agricoltura".

La GP Graders ha recentemente iniziato a commercializzare le proprie apparecchiature con il marchio Australian Made, un'iniziativa supportata dal governo. "L'Australia è molto conosciuta per la fabbricazione di attrezzature molto robuste, un prodotto ingegneristico solido e di buona qualità. E' un valore eccezionale che noi abbiamo, diversamente da molte altre apparecchiature prodotte in tutto il mondo. Non siamo un'azienda che insegue i costi di produzione, non stiamo cercando di ridurre i costi per aumentare il nostro margine, i nostri macchinari sono molto solidi e costruiti per durare. La GP Graders ha 57 anni di esperienza e abbiamo centinaia di macchine in Australia che operano da 30-35 anni. Sono macchinari ben fatti, di cui abbiamo ancora i pezzi di ricambio. Le nostre macchine moderne sono realizzate in modo tale da poter essere aggiornate al variare della tecnologia".

Per maggiori informazioni: 
GP Graders
Tel: +61 3 9585 9444
Email: info@gpgraders.com 
www.gpgraders.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto