Avvisi





Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Marcel Schers, Xfresh

L'impatto della pandemia sulle fonti di approvvigionamento delle erbe aromatiche

Le erbe aromatiche fresche sono ora indispensabili in molte famiglie. Questo segmento di prodotti non manca mai, nelle cucine. Ma come si sta sviluppando tale segmento? Quali sono le tendenze rispetto a sostenibilità e trasporti? Marcel Schers della Xfresh, con sede nei Paesi Bassi, fornisce maggiori informazioni su questi temi.


Il selezionatore Jaganath, Kenya

"Molte delle nostre erbe aromatiche vengono importate dall'Africa. Ma ora arrivano sempre più dall'Europa, in quanto Germania, Italia, Spagna e Portogallo svolgono un ruolo sempre più importante in questa produzione", afferma Marcel. "Tale tendenza è iniziata già alcuni anni fa, ma l'epidemia di coronavirus l'ha accelerata".

"Il COVID-19 ci sta costringendo a ripensare ai costi di trasporto e alla geografia delle fonti di approvvigionamento. Ci sono stati aumenti delle tariffe per il trasporto aereo dall'Africa che, insieme alle difficili condizioni meteo, hanno reso i prodotti europei più interessanti. Il vantaggio è che abbiamo potuto ampliare il nostro assortimento".

"C'è un ulteriore vantaggio dal punto di vista della sostenibilità: si consideri la minore distanza che i prodotti devono percorrere", aggiunge Marcel.

Tuttavia, l'Africa manterrà una quota significativa del mercato globale delle erbe aromatiche. Marcel ritiene infatti che la coltivazione di erbe aromatiche nei Paesi nordafricani, come il Senegal e il Marocco, si espanderà considerevolmente nei prossimi anni.

Un'altra tendenza sul mercato delle erbe aromatiche è l'attenzione sempre crescente alla shelf life dei prodotti. Negli ultimi anni, sono stati introdotti sul mercato numerosi imballaggi richiudibili. Questi permettono ai consumatori di utilizzare e conservare le erbe più a lungo nei loro frigoriferi. "Mi aspetto che queste confezioni più piccole continuino a essere utilizzate, soprattutto ora che si fa più attenzione all'igiene, a causa del Covid-19".

"A seguito della crisi del coronavirus, le persone cucinano di più a casa, o acquistano quantità preconfezionate per piatti che prevedono al proprio interno un mix di erbe aromatiche, confezionate in quantità precise. Questo significa che si producono meno scarti e meno rifiuti", continua Schers.

"L'innovazione comunque continuerà, nel settore del packaging. Si pensi ai materiali e ai processi di produzione sostenibili. Xfresh e i suoi fornitori hanno fatti passi importanti nella direzione del packaging sostenibile, negli ultimi anni".

"Oggi ad esempio disponiamo di piccoli imballaggi traspiranti e abbiamo anche prolungato la durata di conservazione delle erbe aromatiche. Abbiamo ripensato i nostri bins destinati al prodotto d'esportazione, rendendoli anche più innovativi. Sono delle dimensioni ottimali, quindi il loro spazio viene utilizzato in modo più efficiente. Non è necessario alcuna regetta per sigillare queste casse".

La Xfresh commercia dai Paesi Bassi con questo nome aziendale da gennaio di quest'anno, ed è focalizzata sul mercato europeo. La società è nata tuttavia cinque anni fa. Ha iniziato a operare come filiale della Xpol, un'azienda florovivaistica. "Abbiamo notato che le erbe aromatiche e le verdure fresche hanno molto in comune con i fiori. Ma, in definitiva, era meglio sviluppare separatamente le filiere di questi prodotti. Quindi abbiamo separato le attività e abbiamo proseguito da soli", spiega Marcel.

Xfresh mira a continuare a fare la differenza sul mercato delle erbe aromatiche. "Abbiamo una catena di approvvigionamento trasparente: i nostri clienti - le catene di supermercati e l'industria dei servizi alimentari - sanno esattamente da quale vivaio provengono i prodotti".

"Imballiamo la maggior parte della nostra merce già alla fonte. Nella nostra filiera, lavoriamo tutti come partner, non come concorrenti. Tutto ciò contribuisce allo sviluppo di un buon mix nella fornitura di erbe aromatiche fresche, che si mantengono a lungo e sono più gustose. In futuro, vogliamo aggiungere nel nostro assortimento anche le erbe aromatiche biologiche", conclude Marcel.

Maggiori informazioni
Marcel Schers
Xfresh
Kruizemuntweg 27
1435 DD Rijsenhout
Tel: +31 (0)297 301275
marcel.schers@xfresh.eu  
www.xfresh.eu  


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto