Dati sulla produzione neozelandese di mele

Nonostante alcune piccole difficoltà e interruzioni causate dalla pandemia, in Nuova Zelanda la produzione di pomacee dovrebbe aumentare, nella stagione 2019/20, con una produzione di mele prevista a 530mila ton - un livello record. Per il 2019/20, si stima un incremento anche nelle esportazioni di mele di oltre il 2%, fino a 400mila ton. Tale incremento segue quello di quasi il 6%, registrato nelle esportazioni del 2018/19.

Nel 2019/20, si stima che la raccolta sia avvenuta su una superficie coltivata di 10.180 ettari, con un incremento del 3,5% rispetto al 2018/19. Sebbene negli ultimi anni si sia registrata una forte tendenza all'aumento delle superfici coltivate, è probabile che l'epidemia di Covid-19 e la risposta a essa limiteranno drasticamente le nuove piantagioni nel 2020.

FAS/Wellington prevede una produzione di mele per il 2019/20 di 593mila ton, ossia il +2,8% rispetto al 2018/19, ma quasi l'1% in meno rispetto alla stima precedente. Questo incremento anno-su-anno è dovuto a una superficie raccolta più grande e a una buona stagione di coltivazione. Tuttavia, l'impatto della crisi Coronavirus su raccolta e imballaggio ha ridotto leggermente le prospettive di produzione.

Attualmente, la produzione totale di mele per il 2018/19 è stimata a 576.850 ton, ossia 1.350 ton (0,2%) in più rispetto a quella del 2017-18.

Clicca qui per il rapporto completo.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto