Kipepeo bio & fair GmbH

Problematiche per l'approvvigionamento delle merci provenienti dai Paesi tropicali

Da oltre vent'anni, l'azienda Kipepeo offre una ricca selezione di frutti tropicali, provenienti da aziende agricole su piccola scala, al commercio tedesco di alimenti naturali. Nel corso degli anni, sono stati realizzati progetti di successo in diversi paesi tra i quali in Uganda, Tanzania, Thailandia e Indonesia. I problemi logistici stanno tuttavia mettendo a dura prova l'attività dell'azienda, come conferma Sven Ziegler, addetto alla compravendita.

"Sfortunatamente, per il momento le importazioni dall'Indonesia sono state bloccate, sia per la mancata disponibilità sia per i costi esorbitanti dei voli. In Thailandia, sono settimane che la situazione è confusa. Abbiamo optato per il trasporto delle merci sui voli di linea ma, durante la crisi, anche questi sono stati in gran parte annullati. Ecco perché, a volte, è stato difficile pianificare in anticipo. Tuttavia, in Thailandia la situazione sembra migliorare e noi stiamo gradualmente riprendendo le consegne", sottolinea Ziegler.

Un produttore di ananas in Tanzania / Foto: Kipepeo

Merci acquistate dall'Uganda e dalla Tanzania
Un'altra importante fonte di approvvigionamento per l'azienda è l’Uganda. Qui la crisi ha avuto solo un limitato impatto sulla logistica. Ziegler: "Il problema in Uganda è che non è permesso uscire dopo le 7 di sera. Ecco perché, a volte, è stato difficile ricevere le merci dai campi. Ma abbiamo una scorta costante di prodotti di buona qualità - come ananas, banane e mele perché, nonostante le difficoltà, non vediamo alcuna perdita nella qualità del frutto".

Ultimo, ma non meno importante, la gamma del Kipepeo comprende frutti essiccati  della Tanzania, particolarmente apprezzati dai consumatori all'inizio della crisi. "In alcuni casi, c’è stato un vero e proprio accaparramento dei prodotti, proprio come nel periodo di Natale. Nel frattempo, la domanda è leggermente diminuita, ma rimane ancora alta. L'acquisto di merci dalla Tanzania finora sembra funzionare, anche se i camion devono aspettare due giorni alla frontiera, perché soggetti al test sul Coronavirus. Quindi anche qui ci sono alcune difficoltà da superare", spiega Ziegler.

Piccoli agricoltori al lavoro in una piantagione di ananas in Uganda. Foto: Kipepeo

Oltre al rapporto puramente commerciale con i piccoli agricoltori all'origine, la direzione della Kipepeo mantiene anche stretti rapporti con la rete locale. Non è un caso che l'azienda abbia cercato fin dall'inizio di avviare progetti sociali per migliorare le condizioni di vita della popolazione locale. Anche durante la crisi, gli obiettivi aziendali e l’impegno sociale sono stati strettamente collegati, afferma Ziegler. "La situazione in Indonesia ci fa male al cuore: ovviamente puoi vendere le merci localmente, ma ora manca quel sovrapprezzo per il commercio equo e solidale, che compensa i piccoli agricoltori. Tuttavia, non appena la situazione tornerà alla normalità, noi andremo avanti con i nostri progetti".

Tuttavia, secondo Ziegler, l’azienda guarda al futuro con ottimismo: "Speriamo che aumentino le possibilità di trasportare le merci e che, di conseguenza, i prezzi logistici diminuiscano. Pensiamo che la domanda di frutti tropicali possa anche aumentare perché, visto che non ci è permesso viaggiare, acquistando ananas, pitaya ecc. possiamo avere un pezzetto di vacanza nel nostro piatto. Per questo motivo, diamo la possibilità ai consumatori di gustare questi sapori".

Per maggiori informazioni:
Kipepeo Bio & Fair GmbH
Sven Ziegler
Max-Planck-Strasse 15
D - 72639 Neuffen
Tel. +49-7025-840 515
Fax. -516
info@kipepeo.com  
Website: www.kipepeo.com  


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto