Soil Rasetting, per la disinfezione anaerobica, e' proposta da Biogard

Ecco come sanificare il terreno tramite un sistema biologico

Le limitazioni alla disinfezione del terreno sono sempre più restrittive, e le soluzioni proposte non sempre sono soddisfacenti. Di fronte a tante proposte 'miracolose', gli agricoltori hanno bisogno di tecniche certe, ripetibili, affidabili. "Il nostro Soil Resetting è una metodologia che va in questa direzione - dice Massimo Benuzzi di Biogard - perché è una soluzione semplice da applicare e ripetibile nei suoi risultati".

Il Soil Resetting è un prodotto organico azotato ad alto contenuto in carbonio e azoto, che attiva la disinfezione anaerobica del suolo: un processo che si basa sullo sviluppo di microrganismi già naturalmente presenti nel terreno.

Il prodotto distribuito

Queste le fasi della sua applicazione, gestibile in qualsiasi caso e molto utile per cicli continui in serra, come per la IV gamma. Prima di tutto il terreno deve essere lavorato tramite erpicatura, per affinarlo e va verificato che vi sia un minimo di umidità. Se necessario, si può effettuare l'irrigazione.

La copertura con film plastico

Poi si distribuisce il Soil resetting al dosaggio di 4-8 tonnellate ad ettaro. Segue una lavorazione con erpice rotante per eseguire l'interramento. Molto utile è eseguire anche una rullatura per togliere più ossigeno possibile dal suolo. Dopo un'altra irrigazione, si deve applicare un film plastico del tipo VIF/TIF su tutta la superficie, come se fosse una fumigazione.



Lo scopo è quello di ottenere un ambiente anaerobico che, grazie ai microrganismi, disinfetta il terreno. In estate il film va tenuto per 3-4 settimane, in autunno per 6 settimane. Alla fine del periodo, il film va tolto e il suolo va lavorato non oltre i 20-25 cm di profondità.

"Le prove di efficacia hanno dato ottimi risultati - commenta Benuzzi - perché quello che conta in ogni nuova proposta è poter replicare i risultati e non rimanere sul vago. Abbiamo svolto prove per pomodoro da mensa in Sicilia, in Campania su melone, nel nord d'Italia e a Battipaglia su coltivazioni di IV gamma. In tutti i casi le colture, dopo il Soil Resetting, hanno dato al produttore ottime rese in termini di qualità e quantità".

Alcune delle prove svolte

I vantaggi di Soil resetting di Biogard sono l'apporto di sostanza organica, l'avvio repentino della disinfezione anaerobica, la limitazione dello sviluppo di patogeni e nematodi fitoparassiti. Gli effetti di questa tecnica di disinfezione, se non si effettuano lavorazioni profonde, si mantengono da un minimo di 6 mesi a un massimo di un anno. Non lascia residui e non ha limitazioni di impiego ed è ammessa in agricoltura biologica.

Biogard garantirà il massimo supporto tecnico per la corretta applicazione della metodologia e si avvarrà di distributori specializzati sul territorio.

Contatti
Area tecnica Biogard
Via Calcinaro 2085/int.7
47522 Cesena (FC)
Tel.: (+39) 0547 630336
Email: mbenuzzi@cbceurope.it
Web: www.biogard.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto