Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

In Europa la frutta e la verdura cominceranno a scarseggiare

Rifornire i supermercati di prodotti freschi come frutta e verdura sta diventando sempre più difficile in Europa, a causa delle rigide limitazioni alla circolazione – sia dei beni che delle persone – introdotte per limitare la diffusione di Covid-19. Se le attività legate al settore alimentare non sono state toccate direttamente dalle restrizioni imposte alle imprese nei vari stati, infatti, gli agricoltori stanno comunque risentendo delle limitazioni ai trasporti e, soprattutto, della scarsità di forza lavoro. Secondo Coldiretti quest'anno la chiusura delle frontiere impedirà a circa un milione di lavoratori stranieri di arrivare in Europa per la stagione del raccolto.

Freshfel Europe, l'associazione europea che raggruppa produttori e distributori di prodotti agricoli freschi, ha pubblicato il 26 marzo un comunicato stampa per sollecitare i ministri dell'Agricoltura dell'Unione Europea a prendere misure immediate per garantire la circolazione dei prodotti freschi nel territorio comunitario, e risolvere il problema della forza lavoro nel rispetto delle norme che regolano il mercato unico europeo.

Con l'avvicinarsi della primavera e della stagione del raccolto, in Europa, specialmente in Spagna, Italia, Francia e Germania, arrivano ogni anno migliaia di lavoratori stagionali, molti dei quali dall'Africa o dall'Est Europa. Nelle ultime settimane però gli agricoltori stanno facendo fatica a trovarne: molti che erano già in Europa per lavoro sono tornati da settimane nei loro paesi d'origine per paura di rimanere bloccati lontani da casa o di essere messi in quarantena al rientro, e tutti quelli che sarebbero arrivati in questo periodo sono stati bloccati dalla chiusura dei confini.

Il rischio è che tutto ciò che non viene raccolto in tempo utile venga buttato. Grandi quantità di fragole e asparagi, che quest'anno hanno cominciato a maturare a febbraio, sono già state lasciate marcire in Spagna, Italia e Francia.

Clicca qui per leggere di più.

Fonte: ilPost


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto