Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

I Centri di Saggio FISSSA proseguono la propria attivita'

FISSSA, la Federazione Italiana delle Società di Servizi di Sperimentazione in Agricoltura, che raggruppa i Centri di Saggio, prende atto di tutte le indicazioni contenute nei vari DPCM e/o Decreti Ministeriali e/o DPR recanti disposizioni in materia di sicurezza e prevenzione da COVID-19. I soci aderenti a FISSSA osservano tutte le norme di carattere comportamentale ivi previste allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sul territorio nazionale e tutelare la sicurezza dei propri lavoratori.

In seguito al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020, che elenca le attività produttive essenziali che possono proseguire anche in situazione di emergenza, si precisa che l'attività di centro di saggio è definita e certificata dal Ministero dell'Agricoltura, ha come oggetto i servizi di sperimentazione di campo per l'agricoltura (categoria essenziale nell'elenco), e si occupa di ricerca scientifica e sviluppo di mezzi tecnici per l'agricoltura (altra categoria ritenuta essenziale nell'elenco).

Inoltre essendo legata alla stagionalità e ai cicli biologici delle colture agrarie, l'attività dei centri di saggio in questo periodo risulta inderogabile, pena la perdita di tutto l'anno solare.

Pertanto, per questi criteri descritti, FISSSA ha valutato che l'attività delle aziende sue associate risulta essenziale e indispensabile secondo quanto disposto nell'ultimo DPCM. L'attività del centro di saggio risulta essenziale poiché garantisce l'immissione in commercio di prodotti fitosanitari indispensabili per la produzione agricola a tutela del consumatore, contribuendo ad uno sviluppo sostenibile dell'agricoltura e della filiera agroalimentare, ed è un'attività che non può essere posticipata in quanto strettamente connessa al ciclo biologico delle coltivazioni. Sospendere il lavoro, anche di poche settimane, in questo periodo cruciale per l'avvio delle coltivazioni agricole, causerebbe lo slittamento all'anno successivo delle attività, con ripercussioni negative su tutta la filiera produttiva di cui fa parte il centro di saggio.

Pertanto FISSSA e i Centri di Saggio suoi associati sentono la responsabilità di proseguire, adottando, come già detto, tutte le misure necessarie per contenere la diffusione del virus, e per preservare la sicurezza dei propri operatori, in quanto svolgono la propria attività prevalentemente in campo, all'aria aperta, quindi senza contatti ravvicinati tra persone. Per il regolare svolgimento dell'attività, sono necessari spostamenti per raggiungere i vari campi sperimentali, con i tecnici che si impegnano a muoversi singolarmente e a pianificare e organizzare le varie attività lavorative in modo da ridurre al minimo indispensabile gli spostamenti stessi.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto