Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La raccolta del kiwi turco si e' conclusa con volumi inferiori

La raccolta di kiwi in Turchia è terminata due settimane fa, e la produzione totale risulta inferiore alla media. Grazie alle nuove macchine acquistate dall'Italia per l'imballaggio e la selezione, il Paese ora sente di poter essere un degno concorrente di Italia e Grecia.

Il kiwi non è sempre stato uno dei frutti tipici prodotti in Turchia. Inizialmente, la Tumen Tarim importava kiwi da Cile, Grecia, Italia, Iran e Nuova Zelanda. “Forniamo kiwi alla Turchia da oltre 30 anni. Quando importavamo il frutto, il mercato era relativamente limitato. Oggi il mercato del kiwi è molto più grande e gli agricoltori turchi hanno deciso di iniziare a produrselo da soli. Anno dopo anno, la produzione è aumentata e la capacità totale è oggi di 55.000 tonnellate che, grazie alle nuove aziende agricole, non può che aumentare", spiega Kerem Baltu, responsabile delle esportazioni della Tumen Tarim.

Il 20 novembre 2019 si è conclusa la raccolta di kiwi presso gli agricoltori turchi. "Quest'anno, la produzione totale dovrebbe essere di circa 40.000 tonnellate. Tale volume corrisponde a circa il 25% in meno rispetto alla nostra capacità produttiva totale, e anche le dimensioni dei calibri sono molto più piccole rispetto a quelle delle stagioni precedenti. Tuttavia, se confrontiamo la varietà turca Hayward con quella di altri Paesi, il gusto è davvero buono e i livelli di zucchero si aggirano tra i 13 e i 14 gradi brix”.

I Turchi ritengono di poter essere dei degni concorrenti degli Italiani e dei Greci, grazie alle macchine per l'imballaggio e la selezione appena acquistate. "Tumen Tarim ha acquistato queste macchine dall'Italia per garantire un prodotto competitivo. Dato che Italia e Grecia sono i nostri principali concorrenti, era importante raggiungere il loro livello. Molti Paesi e consumatori non conoscono affatto il kiwi turco. Tuttavia, siamo fiduciosi che quando il mercato lo scoprirà, il nostro prodotto sarà apprezzato. Ci vorrà un po' prima che i volumi delle esportazioni aumentino, poiché attualmente la domanda locale supera l'offerta. Inoltre, i prezzi sono alti in questa stagione, a causa dei minori volumi disponibili e delle dimensioni più ridotte dei frutti. Fortunatamente, la nostra azienda ha abbastanza volumi disponibili e i calibri giusti per soddisfare i nostri clienti".

Per maggiori informazioni:
Kerem Baltu
Tumen Tarim
Tel: +90 324 454 0088
Mobile: +90 532 5936970
Email: kerem@tumen-tarim.com
www.tumentarim.com 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto