Nuova serra Scherzer & Boss

Coltivare con schermi termici e finestre chiuse grazie agli scambiatori di calore

La regione tedesca di Knoblauchsland, a vocazione orticola, è in forte espansione e una delle aziende interessate da questa tendenza è la Scherzer & Boss Fruchtgemüse. Infatti l’azienda è già nella seconda e ultima fase di costruzione del suo ultimo progetto di espansione. Esso consentirà di aumentare l'attuale area di coltivazione in serre da 9 a 15 ettari, a Feulersdorf. A dicembre, saranno piantati i primi ortaggi nel nuovo impianto ad alta tecnologia. Fritz Boss descrive l’intero progetto.


Fritz Boss.


Foto di Ammerlaan

Centralizzazione
La vendita al dettaglio di prodotti alimentari tedeschi sta diventando sempre più centralizzata, rendendo difficile, per i produttori più piccoli, mantenere a lungo una posizione sul mercato. "In Germania, l'80% dell'ortofrutta passa attraverso il commercio al dettaglio di generi alimentari, che purtroppo comprende solo 7 catene di supermercati, e queste diventano sempre più grandi", spiega Fritz. "Se non cresciamo, non ci prenderanno in considerazione, e non potremo contribuire alla determinazione dei prezzi".

Fritz sta portando avanti questa espansione dell’azienda in collaborazione con suo cugino, Stefan Scherzer. Altri colleghi nella regione di Knoblauchland hanno stretto una partnership con investitori stranieri per migliorare la propria attività.

Sfide
Ci sono molte sfide da affrontare, per l’attuale orticoltura. "In generale, vogliamo produrre prodotti vegetali senza residui. Dal punto di vista energetico, la sfida sta nell'utilizzare l'energia nel modo più efficiente possibile, favorendo una tecnologia all'avanguardia".

La sostenibilità è un tema importante, nella vendita al dettaglio tedesca. Questa è stata una questione chiave nel piano di espansione della Scherzer & Boss? Ascoltando Fritz, è chiaro che non è solo quello che desidera il mercato. "Produciamo cibo! Cibo coltivato da un'azienda tedesca, per il popolo tedesco. Naturalmente deve essere di qualità, che non ti farà male, indipendentemente da quanto ne mangi. Per me, la sostenibilità occupa il secondo posto rispetto a questa principale garanzia di salubrità".


Foto della prima fase della costruzione. Le immagini arrivano dalla Gakon, l’azienda che ha realizzato le serre.

120 dipendenti
Considerando che anche la manodopera è un problema nell'industria orticola tedesca, il team della Scherzer & Boss ha deciso di fornire un alloggio adeguato a 120 dipendenti (in appartamenti per 2 persone).

Inoltre, vi è una sala di preparazione di 2.800 m², una sala macchine di 600 m², una sala per l'irrigazione di circa 2.100 m², una sala di riscaldamento di 1.200 m², una struttura di deposito per i rifiuti verdi di 300 m² , e diversi ettari di aree di compensazione.

Un cogeneratore di calore ed elettricità (CHP) produce l’elettricità per l'illuminazione. Il calore che viene rilasciato durante questo processo viene utilizzato per la rete di riscaldamento e anche la CO2, quindi, viene utilizzata per la coltivazione".

Scambiatori di calore
"Le serre sono coperte con vetri di sicurezza ESG, con un 50% di opacità", spiega Fritz. Proprio come durante la prima, anche questa fase utilizzerà il sistema di climatizzazione Air & Energy, impiegando degli scambiatori di calore per deumidificare la serra, e permettendo così di coltivare con schermi termici e finestre chiuse, risparmiando energia e realizzando un più costante clima interno alle serre.


Il sistema di climatizzazione Air & Energy della Ammerlaan.

Anche la raccolta dell'acqua è concepita bene: "Tutte le superfici del tetto, sia delle serre che dei corridoi, sotto la grondaia hanno le tubature per raccogliere l'acqua piovana". I due bacini di acqua piovana (20.000 m3 + 60.000 m3) sono di 1,5 m più bassi, quindi l'acqua viene "spinta" nel bacino di ritenzione delle acque, usando l'idraulica naturale", conclude Boss.

La prossima generazione
Grazie all'espansione, l'azienda sarà in grado di aumentare a 150 tonnellate la produzione settimanale di vari tipi di pomodori, cetrioli, peperoni e peperoncini, che verranno consegnati ai rivenditori di generi alimentari di tutta la Germania meridionale. Per il futuro, Boss spera di poter consegnare l'azienda alla prossima generazione di coltivatori, con fiducia e tranquillità.

Per maggiori informazioni:

Scherzer Gemüse GmbH
Kriegerlindenstr. 3, 90427 Nürnberg
Tel.: 0911-310 466 0
Fax: 0911-310 466 90
Email: info@scherzer-gemuese.de
Web: www.scherzer-gemuese.de

Fritz Boss Gemüsebau GmbH
Irrhainstr. 5, D - 90427 Nürnberg
Tel.: +49 (0)911 / 34 30 85
Fax: +49 (0)911 / 34 30 83
Email: info@chicoree-boss.de
Web: www.fritz-boss.de


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto