Dati Ismea dall'11 al 17 novembre 2019

Pere, mele e kiwi: contrattazioni a ritmi regolari e costanti

La seconda settimana di novembre per pere, mele e kiwi si è conclusa all'insegna della stabilità. Le contrattazioni concluse sono proseguite a ritmi regolari e costanti e sulla base di quotazioni sostanzialmente stabili. Listini in rialzo per l'uva da tavola, agevolmente collocata solo in presenza di un profilo qualitativo ottimale. Ultime settimane di contrattazione per i loti giunti ormai a fine campagna.

Mele da consumo fresco: in settimana i meleti  localizzati nelle zone più elevate  del Trentino Alto Adige sono stati interessati da abbondanti piogge e nevicate che hanno rallentato le operazioni di raccolta delle ultime quote Cripps Pink. Sotto il profilo commerciale il mercato è stato caratterizzato da una fluida attività di contrattazione. Una costante attività della domanda, proveniente sia dai mercati interni sia dal circuito estero, ha permesso il regolare svolgimento degli scambi. I prezzi sulle differenti piazze monitorante hanno evidenziato una generale stabilità, fatta eccezione per la Golden Delicious di provenienza alto atesina, ceduta sulla base di  quotazioni in incremento e in ragione dei maggiori quantitativi richiesti dal mercato interno. In rialzo, inoltre, anche il listino per la Gala di provenienza piemontese a fronte di un'offerta in progressivo assottigliamento cui è corrisposta una costante richiesta.

Pere da consumo fresco: il mercato è stato caratterizzato da una generale stabilità degli scambi commerciali. Nonostante i prezzi si confermino sostenuti, le vendite concluse nel complesso, sono proseguite regolarmente sia sul circuito estero sia sul mercato interno, a fronte di una costante attività della domanda. Sotto il profilo delle quotazioni, i prezzi non hanno mostrato particolari variazioni fatta eccezione per l'Abate Fetel di provenienza cuneese, i cui corsi si sono lievemente assestati al ribasso.


Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine.

Uva da tavola: prezzi in ulteriore incremento. In rialzo le quotazioni negli areali metapontini dove, l'immissione sul mercato di merce dalle migliori caratteristiche qualitative, ha permesso il rapido svolgimento delle vendite. Per le uve pugliesi, si confermano in aumento i listini per le ultime quote di Crimson Seedless, i cui quantitativi esitati sul circuito commerciale hanno continuato a essere oggetto di una buona richiesta.

La minore presenza sui mercati di tale varietà ha spostato l'attenzione della domanda verso le uve Italia e Red Globe, che solo in presenza di caratteristiche qualitative ottimali sono state scambiate sulla base di quotazioni in incremento. Stabile l'andamento commerciale per le uve siciliane sia sotto il profilo degli scambi che delle quotazioni.

Kiwi: sono proseguite regolarmente le operazioni di raccolta del prodotto in tutte le aree attualmente interessate. Al momento, le attività sono incentrate sulle operazioni di stacco, di raccolta, di lavorazione e di immissione del prodotto nelle strutture di frigo-conservazione. Sotto il profilo degli scambi, le contrattazioni in campagna si sono svolte a ritmi costanti e sulla base di quotazioni stabili. Per il prodotto in uscita da magazzino, si registrano i primi invii verso i paesi del Nord Europa e d'oltremare. Nel complesso, sebbene stabili rispetto alla precedente rilevazione, i prezzi si confermano in netto rialzo su base annua.

Loti: rilevato un lieve ridimensionamento del listino, cui ha contribuito l'andamento flessivo registrato sulla piazza di Modena. Il prodotto posto sui mercati, a fronte di un profilo qualitativo non del tutto soddisfacente, è stato oggetto di una debole attività della domanda. Stabili le altre piazze di riferimento.

Fonte: ismeamercati.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto