Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Basilicata: a Matera il primo Agrimercato regionale a km zero

E' stato inaugurato a Matera lo scorso sabato 16 novembre 2019 il primo mercato coperto a km zero: una struttura, sita nel centro storico della città (in via Andrea Serrao), che occupa 650 metri quadrati di superficie.

Trenta contadini e imprenditori agricoli, provenienti da tutta la Basilicata, potranno così offrire i loro prodotti, contraddistinti con il marchio Io Sono Lucano, per tre giorni la settimana: il mercato, infatti, sarà aperto dal venerdì alla domenica, dalle 8.00 alle 15.00.

Un'iniziativa di Coldiretti che rientra nell'accordo di collaborazione venutosi a creare tra la stessa associazione di categoria, Eni e Ager, al fine di realizzare progetti riguardanti la sostenibilità sociale, la valorizzazione dei prodotti e la promozione del marchio "Io Sono Lucano".

Uno spazio che non solo permetterà ai diversi produttori di vendere frutta e verdura direttamente al consumatore finale, annullando così il classico iter e i costi di intermediazione, ma sarà anche occasione per educare l'acquirente verso una spesa consapevole, tracciata e trasparente.

"L'obiettivo è quello di creare un rapporto diretto con il contadino. Avviciniamo il mondo agricolo con l'intera platea dei consumatori e facciamo toccare con mano quelle che sono le particolarità delle produzioni locali", spiega Antonio Pessolani, presidente di Coldiretti Basilicata.

Invece, il presidente provinciale di Coldiretti Matera, Gianfranco Romano, ha specificato: "Nel corso dell'ultimo decennio l'agricoltura italiana ha subito numerosi cambiamenti, anche epocali, che ne hanno profondamente mutato la natura. Globalizzazione, crisi di mercato, cambiamenti climatici se da un lato hanno messo a dura prova un intero settore produttivo, dall'altro hanno certamente fatto aumentare la consapevolezza dei consumatori in ordine al cibo presente sulle loro tavole. Parole come tracciabilità, genuinità, salubrità e distintività sono ormai di uso comune nelle famiglie italiane, generando in tal senso una forte necessità di scoperta dei diversi territori e delle tradizioni contadine".


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto