Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La stagione melicola promette prezzi piu' alti per i produttori polacchi

"Nell'attuale campagna, i prezzi delle mele polacche saranno molto più alti. Secondo il National Research Institute of Agricultural and Food Economics, nell'ultima settimana di agosto il prezzo medio di acquisto delle mele da tavola è aumentato del 18% su base annua, e nelle settimane tale tendenza ha subito un'accelerazione”, ha detto Mariusz Dziwulski, esperto dei mercati agricoli della banca PKO BP.

L'anno scorso è stato difficile per i produttori di mele fresche: l'abbondante fornitura di frutta determinò problemi nelle vendite, abbassando i prezzi, ma questa stagione promette di essere esattamente l'opposto.

Il raccolto record in Polonia e nell'UE del 2018 contribuì a un calo significativo delle quotazioni. Il prezzo medio di acquisto delle mele da tavola, nella stagione 2018/19, è stato di 0,86 złoty (0,20 euro) per chilogrammo, inferiore del 54 per cento su base annua, la quotazione più bassa dal 2004.

Successivamente, i prezzi delle mele per la trasformazione sono aumentati in media di 2,1 volte in agosto.

Le stime circa le perdite nel raccolto di quest'anno non sono ancora precise. A luglio, l'ufficio statistico centrale ha dichiarato che il raccolto di mele in Polonia potrebbe risultare inferiore del 25 per cento. D'altra parte, la WAPA (World Apple and Pear Association) stima una riduzione fino al 44 per cento.

"Gli aumenti dei prezzi, previsti almeno al livello della media a lungo termine (sebbene gli aumenti saranno probabilmente più alti), migliorerebbero la situazione reddituale dei produttori di mele, a livello nazionale", ha affermato Dziwulski.

D'altra parte, il fattore di rischio che potrebbe limitare ulteriori aumenti dei prezzi, è l'eventuale incremento della produzione di mele in Cina nel 2019, che nella prossima stagione potrebbe portare a una diminuzione della domanda del succo concentrato polacco. A causa del crescente conflitto commerciale sulla linea USA-Cina, è probabile che le importazioni cinesi di succo di mela nell'UE aumentino.

Inoltre, le esportazioni di mele in Nord Africa, Medio Oriente e Asia sono caratterizzate dalle più elevate dinamiche di crescita. Nella stagione 2018/19, l’aumento maggiore è stato registrato nelle vendite in Egitto (quasi 8 volte). Anche le esportazioni di mele in Giordania e India sono aumentate significativamente, rispettivamente di 2,8 volte e 5,8 volte. Le vendite in India sono state facilitate dall'embargo imposto dal Paese nel 2017 alle mele cinesi.

Nella stagione 2019/20, le esportazioni polacche di mele diminuiranno, probabilmente a causa di un'offerta minore. La flessione del raccolto di mele nell'UE (in particolare in Germania) potrebbe provocare un aumento delle vendite di frutta nell'UE. La quota dei Paesi extra-UE rimarrà comunque decisiva, anche se è probabile che diminuisca, rispetto alla stagione 2018/19.

Secondo Dziwulski, la probabilità che l’India riprenda le importazioni dalla Cina, potrebbe significare un indebolimento della domanda di mele polacche da parte di quel Paese, soprattutto nel contesto di un probabile aumento della produzione cinese. L'Ucraina, che esporta sempre più frutta, è in concorrenza con la Polonia nell'esportazione di mele verso i mercati scandinavi (principalmente Svezia).

Fonte: www.sadyogrody.pl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto