Edible coating a base di chitosano: funziona anche sui fichi

Gli edible coating (rivestimenti commestibili) a base di chitosano vengono utilizzati come trattamento post-raccolta per prolungare la  conservazione di numerosi frutti.

Ricercatori dell'Università di Salerno e del CREA-OFA di Caserta hanno valutato l'efficacia del rivestimento a base di chitosano per preservare le caratteristiche fisico-chimiche (perdita di peso, contenuto di solidi solubili e acidità titolabile) e nutraceutiche (polifenoli totali, antocianine, flavonoidi, contenuto di acido ascorbico, capacità antiossidante) nel fico Troiano fresco.

Inoltre, gli stessi hanno valutato le attività enzimatiche antiossidanti, come catalasi (CAT) e ascorbato perossidasi (APX), nonché le attività enzimatiche coinvolte nell'imbrunimento dei frutti [polifenol ossidasi (PPO), guaiacolo perossidasi (GPX)]. I frutti sono stati rivestiti con un coating all'1% di chitosano e 1% di acido ascorbico, conservati a 4°C per 9 giorni e sottoposti a campionamento ogni tre giorni.

Dai risultati è emerso che il rivestimento a base di chitosano riduce significativamente la perdita di peso e i cambiamenti qualitativi, migliorando il contenuto totale di polifenoli, antocianine e flavonoidi e l'attività antiossidante nei fichi conservati. La maggiore attività degli enzimi antiossidanti ha permesso di ridurre lo stress ossidativo e prevenire le reazioni di imbrunimento nei fichi ricoperti di chitosano.

L'analisi delle componenti principali ha permesso di distinguere diversi comportamenti tra fichi non rivestiti e fichi rivestiti di chitosano, indicando che gli effetti del rivestimento di chitosano e la conservazione hanno influenzato le caratteristiche fisico-chimiche, nutraceutiche ed antiossidanti dei fichi durante la conservazione.

"Il rivestimento a base di chitosano è un valido trattamento post-raccolta che contribuisce ad estendere la durata di conservazione dei fichi freschi. Questo trattamento ha preservato le caratteristiche fisico-chimiche e nutraceutiche, ha rallentato le reazioni di imbrunimento e ha contrastato lo stress ossidativo durante la conservazione a 4°C. Il rivestimento a base di chitosano - concludono i ricercatori - ha contribuito a ridurre la perdita di peso e ha conservato l'acido ascorbico, i polifenoli e i flavonoidi nei fichi freschi. Inoltre, i suoi effetti benefici sul sistema antiossidante hanno permesso di ritardare il danno ossidativo durante la conservazione post-raccolta".

Fonte: Giuseppina Adiletta, Luigi Zampella, Caterina Coletta, Milena Petriccione, 'Chitosan Coating to Preserve the Qualitative Traits and Improve Antioxidant System in Fresh Figs (Ficus carica L.)', 2019, Agriculture, 9, 84.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto