Croazia: strategia di sviluppo per l'agricoltura

Nell'ottobre dell’anno scorso, il Ministero dell'agricoltura ha stipulato con la Banca mondiale un contratto per la prestazione dei servizi di formulazione di una strategia di sviluppo dell'agricoltura, delle aree rurali e della pesca.

Il progetto, del valore di 2,5 milioni di euro, durerà 23 mesi ed è finanziato per due terzi attraverso le risorse dell’assistenza tecnica al Programma di sviluppo rurale della Croazia 2014-2020 e per un terzo attraverso le risorse dell’assistenza tecnica al Programma operativo nazionale del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca 2014-2020.

Secondo le prime analisi della Banca mondiale, il settore agricolo, le aree rurali e l'acquacoltura in Croazia mostrano un enorme potenziale di crescita e di sviluppo e il Paese gode di un accesso illimitato al mercato Ue.

Dalle analisi risulta, però, che la Croazia dipende dall'import, che gli agricoltori usano i macchinari obsoleti e inefficienti e che si adattano troppo lentamente alle innovazioni tecnologiche, per cui sono meno competitivi. Inoltre, ci sono molti produttori piccoli, il livello di associazionismo è scarso e il collegamento con il mercato è limitato.

Fonte: ICE ZAGABRIA


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto