Grande partecipazione al convegno organizzato da Italia Ortofrutta a Bologna

Serve una riforma sul costo del lavoro

Nel comparto agricolo italiano, il salario (dati 2018) varia fra i 7,2 e i 12,9 euro l'ora. In Spagna fra 5,1 e 7,7 euro/ora, in Marocco è di un euro l'ora. Le ore lavorative per settimana sono 39 in Italia, 44 in Spagna e 48 in Marocco. Probabilmente questo articolo potrebbe terminare così, senza ulteriori commenti.

Ma il convegno organizzato da Italia Ortofrutta ha offerto altri spunti interessanti, come la necessità di riforme per il comparto agricolo in tema di lavoro. L'evento si è svolto il 31 maggio 2019 a Fico a Bologna, per celebrare i 50 anni di Italia Ortofrutta, l'Unione Nazionale del settore ortofrutticolo alla quale aderiscono 132 Organizzazioni di Produttori sul territorio nazionale, in rappresentanza del 20% della produzione ortofrutticola italiana e del 40% della produzione ortofrutticola organizzata.

"In media, il salario è di 10 euro l'ora in Italia - ha detto Ersilia Di Tullio di Nomisma - 7 in Spagna e 1 euro/ora in Marocco. Si comprende quindi che in Marocco sia di circa 10 volte inferiore rispetto all'Italia. Se poi analizziamo il Sistema Paese italiano, rispetto ad altre nazioni, vediamo diverse criticità".

Ersilia Di Tullio di Nomisma

"Nello specifico, in Italia abbiamo rilevato 5 criticità (accesso al credito, permessi di costruzione, tasse, imposta complessiva e aliquota di distribuzione, rispetto dei contratti), contro una sola della Spagna (avvio attività) e 4 del Marocco (accesso all'elettricità, accesso al credito, procedure di commercio, soluzione delle insolvenze)".

Precisa anche la relazione del direttore di Italia Ortofrutta Vincenzo Falconi. "Le giornate di lavoro per ettaro necessarie in fase di coltivazione e raccolta variano dalle 81 per le mele, fino alle 516 per la fragola - ha evidenziato Falconi.

Vincenzo Falconi e Gennaro Velardo, rispettivamente direttore e presidente di Italia Ortofrutta

"Se al costo del lavoro della fase agricola si somma quello relativo alle operazioni di lavorazione e condizionamento in magazzino, emerge come circa il 40% del ricavo delle vendite di una organizzazione di produttori del settore ortofrutticolo (OP) sia destinato a remunerare il solo fattore lavoro. In queste condizioni, i prezzi di mercato non coprono i costi di produzione, certi e in aumento, molti dei quali incomprimibili come la manodopera".

Come esperienze aziendali sono intervenuti Alberto De Vincenzis (foto sopra) direttore di OP Terra della Luce e Patrizio Neri (foto sotto) presidente di Jingold.

Non ha avuto remore e timori neppure Gennaro Velardo presidente di Italia Ortofrutta. "Abbiamo affrontato un tema scottante perché quello del fattore lavoro è oggi una delle principali criticità con cui le imprese ortofrutticole si confrontano. I costi impliciti ed espliciti crescono e sono già superiori rispetto a quelli che, in altri Paesi nostri competitor, le imprese ortofrutticole sostengono per il reclutamento dei lavoratori.

All'evento ha partecipato anche il sottosegretario all'agricoltura, Alessandra Pesce

"Nelle aree ad elevato livello di specializzazione ortofrutticola cresce la difficoltà di reperimento di manodopera, anche extracomunitaria, nei picchi di lavoro stagionale. Le difficoltà non sono soltanto legate a soddisfare la domanda in quantità, ma anche in qualità, con lavoratori qualificati e formati".

Velardo ha concluso dicendo: "Alle istituzioni chiediamo di prendere piena coscienza di questo problema che attanaglia le nostre imprese e di mettere in atto percorsi di concreta semplificazione degli iter burocratici, purtroppo sempre più gravosi in fase di gestione della manodopera e di quella stagionale in particolare, e di favorire i percorsi di reclutamento e di formazione".

Il convegno è stato moderato da Duccio Caccioni della Fondazione Fico

"Alle istituzioni chiediamo una norma che consenta di dare visibilità alla produzione. Oggi sui punti vendita non appare il nome dei produttori o il nome della Organizzazioni dei produttori - siamo invisibili – come facciamo a valorizzare qualcosa che non si vede?".

Contatti
Italia Ortofrutta
Via Alessandria, 199/c
00198 ROMA
Tel. 068551695 - 0685358339
Email: info@italiaortofrutta.it
Web: www.italiaortofrutta.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto