Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Ancora troppo presto per calcolare i danni

Pachino: il maltempo colpisce serre e produzioni

Una giornata difficile,se non proprio da dimenticare, quella di sabato 23 febbraio 2019 per via del centro-sud Italia flagellato dal maltempo. Freddo e forti raffiche di vento hanno causato morti, oltre che danni all'agricoltura. In Sicilia, nell'areale di Pachino, si registrano diversi problemi a strutture serricole e produzioni.

A confermarlo è Joseph Fortunato dell'omonima azienda siciliana, che su Facebook ha postato alcuni video relativi all'ultima ondata di maltempo.

"Un mondo alla rovescia. Nord Europa al sole, mentre al sud abbiamo il freddo dei Balcani. Nei nostri areali di Pachino – riferisce Joseph a FreshPlaza – il vento ha rovinato parecchie serre e produzioni. In più oltre al vento, la temperatura è bassa: siamo su 6-7 °C. E questo non è un bene per le piante".

"Oggi (si legga domenica 24 febbraio, ndr), il vento si è attenuato da un paio d'ore, adesso siamo su 65-70 km orari. Difficile fare una stima dei danni, al momento. Servirà qualche giorno per capire meglio la situazione".

Al post su Facebook hanno replicato diversi messaggi di vicinanza e commenti: "Non bastava il prezzo pezzente del pomodoro, pure messi in ginocchio", "Danni in agricoltura e anche tanti pannelli solari divelti e distrutti" oppure "E' una tragedia per tutti. L'economia sono le serre".

"Il vento, in un crescendo velocissimo, è iniziato sabato sera attorno alle ore 22  - ha detto Sebastiano Cinnirella, produttore di Pachino (SR) - raggiungendo la sua massima intensità intorno alle ore 4 di stamattina e continua tutt'ora (nel pomeriggio del 24/02/2019 - ndr) a imperversare con grande forza". 

"I danni sono alle strutture e alle coperture in plastica - ha continuato il produttore - Di conseguenza, le colture sono rimaste alla mercé del vento. Sono ore di forte agitazione e angoscia per tutti gli agricoltori del nostro areale, perché i danni sembrano davvero importanti".

Le zone segnalate come maggiormente colpite sono: Pachino (SR), Portopalo di Capopassero (SR), Noto (SR), Rosolini (SR) e Ispica (RG).  Al momento è presto per capire l'entità dei danni, ma la macchina per quantificarli si è già messa in moto. 

Fin da subito sono stati prontamente allertati gli Ispettorati provinciali dell'Agricoltura, che lunedì mattina (oggi per chi legge - ndr), si recheranno sul campo per una prima stima dei danni. L'attività ispettiva e gli atti formali che ne conseguono sono il presupposto fondamentale per avviare qualsiasi iniziativa a tutela degli agricoltori.

Autori: Maria Luigia Brusco e Gaetano Piccione
©FreshPlaza.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto