Dati Ismea dal 12 al 18 novembre 2018

Stabile il mercato per il limone Primofiore

Nella terza settimana di novembre il mercato per l'intero comparto agrumario non ha mostrato particolari variazioni. In un clima di discreto interesse si sono svolti gli scambi per arance e clementine i cui listini hanno mostrato una flessione in funzione delle aumentate disponibilità. Prime contrattazioni in campagna per il mandarino siracusano. Stabile il mercato per il Primofiore.

Clementine: contrazione dei listini cui ha contribuito l'andamento flessivo registrato per il prodotto metapontino e catanese da ritenersi del tutto fisiologico per le aumentate disponibilità. Stabili le quotazioni negli areali calabresi dove le operazioni di raccolta sono risultate rallentate dalle piogge che a macchia di leopardo hanno continuato a colpire tali areali. I minori quantitativi avviati sui mercati hanno risentito della presenza di merce di provenienza spagnola esitata a prezzi concorrenziali, situazione che non ha permesso ai listini di poter beneficiare di incrementi. A ritmi costanti si sono svolti gli scambi negli areali tarantini dove l'offerta avviata sui mercati è regolarmente ceduta sulla base di quotazioni stabili.

Mandarini: flessione delle quotazioni. Tale andamento da imputare all'avvio delle prime contrattazioni in campagna per il prodotto siracusano avvenute sulla base di quotazioni di esordio inferiori a quelli della piazza già rilevata. Sono proseguiti regolarmente negli areali catanesi le operazioni di raccolta del prodotto. L'offerta sebbene in aumento è risultata ancora contenuta. I limitati quantitativi immessi sul mercato sono stati collocati sulla base di prezzi stabili.

Clicca qui per un ingrandimento della tabella.

Arance: nessuna particolare variazione rispetto a quanto osservato nella precedente rilevazione sia sotto il profilo degli scambi che delle quotazioni. Le contrattazioni concluse sia per la varietà Navel che per le prime quote di pigmentate siciliane si sono svolte in un clima di discreto interesse a fronte di una domanda sufficientemente interessata all'acquisto. I prezzi sulle differenti piazze monitorate hanno teso alla stabilità. Solo nel metapontino l'immissione sui mercati di maggiori quantitativi di prodotto - unitamente a una costante richiesta - hanno determinato un assestamento al ribasso delle quotazioni.

Limoni: per il Primofiore contrazione dei listini cui ha contribuito soprattutto l'andamento flessivo registrato sulla piazza di Palermo dove a un aumento dell'offerta è corrisposta una costante attività della domanda. Nelle restanti zone di produzione, invece, le contrattazioni sono avvenute sulla base di prezzi stabili.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto