La Spagna prevede di produrre piu' mele e meno pere nella campagna 2018/19

Il Ministero dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione prevede che la produzione di mele aumenterà del 3,2% nella campagna 2018/19, rispetto alla precedente, mentre quella delle pere risulterà ridotta del 7,1%.

Secondo il rapporto, analizzato in un incontro a cui hanno partecipato diverse organizzazioni, tra cui Fepex, in questa campagna (che va da settembre a giugno) la produzione di mele sarà di 511.425 tonnellate, rispetto alle 495.742 della stagione 2017/18. Tuttavia, rispetto alla media delle ultime cinque campagne, la produzione sarà inferiore dell'1,3%. Inoltre, è stato rivelato che i volumi finali di questa campagna potrebbero effettivamente essere inferiori a quelli previsti dal Ministero.

Fra le regioni autonome, la Catalogna prevede di produrre 273.100 ton per la campagna corrente, l'1,2% in meno rispetto alla precedente, l'Aragona dovrebbe raggiungere le 94.446 ton (+5,4%), la Galizia, 50.421 ton (-0,3%), Castiglia e Leon conterebbe 43.003 ton (+ 63%) e le restanti regioni autonome copriranno un totale di 50.445 ton (-4,2%).

Per quanto riguarda la produzione di pere di questa stagione, il Ministero dell'Agricoltura fa una stima di 335.281 ton, 7,1% in meno rispetto alla precedente e 10,1% sotto la media degli ultimi cinque anni. La produzione di pere della Catalogna sarà di 135.700 ton, il 10,6% in meno rispetto al 2017/18; l’Aragona raggiungerà le 53.584 ton (-18,3%) e la produzione di La Rioja sarà pari a 56.000 ton (-1,6%). La Murcia arriverà a 26.235 ton (-4,8%), la produzione della Navarra 20.896 ton (-9,2%), quella di Castiglia-León raggiungerà 14.442 ton (-126%) e quella delle restanti regioni autonome sarà di 28.624 ton ( -4,3%).

In termini di domanda, e con dati relativi alla campagna 2017/18, il consumo interno di mele fresche in Spagna è diminuito del 4%, rispetto alla stagione 2016/17, e dell'8% rispetto alla media delle precedenti cinque stagioni. Il consumo pro capite è di 9,4 kg. La penetrazione delle mele nelle famiglie spagnole è tra le più alte, dietro solo a quella delle banane (61,3%), anche se in flessione.

In Spagna, il consumo interno di pere nella stagione 2017/18 è cresciuto del 5% rispetto al dato precedente, anche se la tendenza al ribasso continua, perché rispetto alla media delle ultime cinque stagioni, il consumo è calato del 7%. Il consumo pro capite è di 5,2 kg. La penetrazione delle pere nelle famiglie spagnole è inferiore a quella delle mele (46,9%), ma in leggero aumento.

Le esportazioni di mele spagnole, fino ad agosto 2018, ammontavano a 67.856 ton, il 2% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, per un valore di 55,2 milioni di euro (+30%). Le importazioni hanno raggiunto le 105.739 ton (-20%) con 106 milioni di euro (-1%), secondo i dati del dipartimento dogane e tasse speciali. Per quanto riguarda le pere, le esportazioni spagnole, fino ad agosto 2018, si sono attestate su 50.139 ton, il 9% in meno rispetto allo stesso periodo del 2017. Il valore di queste spedizioni ha raggiunto i 37,7 milioni di euro (-14%). Le importazioni si sonno attestate sulle 32.012 ton (+ 2,3%) per un valore di 30,7 milioni di euro (-3%).

Fonte: fepex.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto