Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La testimonianza di Nikos Katsaloulis

La produzione di kiwi diventa sempre piu' importante per i coltivatori greci

Il kiwi è il futuro del settore frutticolo greco. La produzione è abbondante e la domanda arriva da ogni parte del mondo. L'esportatore greco Mitrosilis ha iniziato a esportare kiwi alcuni anni fa e ha trasformato questo prodotto in un importante pilastro dell'azienda.

Fra fine ottobre e l'inizio di novembre, la raccolta è in pieno svolgimento. La stagione di stoccaggio dura fino a maggio. Quest'anno la produzione sarà inferiore del 5% rispetto all'anno scorso, ma l’estensione dell'area compenserà la perdita. Per questo motivo si prevede un raccolto regolare.

"La varietà principale è la Hayward, come per l'Italia. Ci sono altre varietà disponibili in Grecia che possono essere raccolte prima, ma hanno una durata di conservazione più breve. Ecco perché preferiamo la varietà Hayward" ha affermato Nikos Katsaloulis.

Secondo lui, la qualità tra il kiwi greco e quello italiano non è differente. I coltivatori italiani di kiwi traggono profitto dalla migliore reputazione che hanno costruito su loro stessi. "Quest'anno avremo il vantaggio di avere calibri più grandi".

Forte aumento del volume di kiwi
Tre anni fa, Mitrosilis ha iniziato a esportare kiwi. L'azienda ha la sua sede principale nel sud del Paese. Tradizionalmente, la produzione di kiwi si trova più spesso nel nord e nell'ovest della Grecia. Le aree di produzione più importanti sono nel nord, vicino Katerini e Kavala, il cuore storico della produzione del frutto. Intorno ad Arta, ad est, i coltivatori di arance stanno passando alla produzione di kiwi.

L'azienda di famiglia è stata creata nel 1976 da Andreas Mitrosilis e ora è gestita dalla seconda generazione (Christos e Irini). Mitrosilis nei primi anni cominciò con un impianto di imballaggio per arance e albicocche. Quella è stata la base sulla quale ha ampliato il suo assortimento. Negli anni seguenti, sono stati aggiunti alla gamma uva e kiwi.

L'esportazione delle arance, con 20.000 tonnellate, è ancora il maggiore gruppo di prodotti. Mandarini e uva seguono a distanza con un'esportazione di 5.000 ton. L'anno scorso sono state esportate 3.000 ton di kiwi e si prevede per quest'anno, un volume di 5.000 ton. Inoltre, sono state esportate 1.500 ton di albicocche. "Lavoriamo con i supermercati in 26 Paesi e siamo conosciuti per la nostra qualità e affidabilità".

Il kiwi greco viene esportato a livello globale. I mercati di esportazione includono Stati Uniti, Canada, Cina, Hong Kong, Indonesia, India, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Kuwait e Ue. I prodotti sono commercializzati con due etichette: Axia è il marchio dell'uva, mentre tutti gli altri prodotti sono commercializzati con l'etichetta Anifi.

Interesse globale per il kiwi greco
A causa della difficile situazione che vive il settore degli agrumi, Mitrosilis ha deciso di aggiungere i kiwi alla propria gamma. Il clima greco è ideale per la produzione di agrumi, ma le vecchie varietà e le piccole aree limitano le opportunità di esportazione. La decisione si è rivelata un passaggio cruciale. Ogni anno l'azienda esporta sempre più kiwi.

"Abbiamo creato un nuovo progetto di refrigerazione per lavorare in modo più flessibile - ha detto Nikos - Avevamo l'abitudine di prendere in affitto gli spazi necessari a coprire alcune delle nostre esigenze, ma ora stiamo ampliando le nostre celle".

A poche centinaia di metri dall'impianto di confezionamento degli agrumi di Nafplio, c'è un grande magazzino di smistamento, imballaggio e stoccaggio. Il selezionatore ottico può smistare fino a 25 ton di kiwi all'ora. Dopo la cernita, il frutto viene posto in pre-refrigerazione e refrigerato a 0 °C. Successivamente segue lo stoccaggio. Prima dell'inizio della stagione 2019, l'attuale struttura dovrebbe essere ampliata per ulteriori 2.000 pallet.

"La produzione di kiwi sta diventando sempre più importante per i coltivatori greci. I coltivatori sanno cogliere le opportunità che offre il mercato". Nell'emisfero settentrionale, la Grecia può inserirsi tra i tre maggiori produttori, se se non si considera la Cina che produce principalmente per il mercato interno. "Abbiamo colto questa opportunità e abbiamo avuto buoni risultati - ha concluso Nikos - Il mercato globale dei kiwi è enorme. All'inizio di quest'anno, durante l'Asia Fruit Logistica a Hong Kong, siamo rimasti sorpresi dall'interesse per i nostri kiwi".

Per maggiori informazioni:
Nikos Katsaloulis
Mitrosilis 
Tel.: +30 27 52 04 50 00
Cell.: +30 69 47 77 55 33
Fax: +30 27 52 04 30 36
Email: nikos.katsaloulis@mitrosilis.gr 
Web: www.mitrosilis.gr 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto